+39 0437 523176 / info@alleghehockey.com

All’over time un Johansson disintegra la porta ampezzana

L’Alleghe torna a vincere, supera il Cortina che gioca un solo tempo, sfrutta 2 superiorità numeriche e subisce il ritorno di fiamma degli agordini. Le Civette superano la crisi di metà partita, pur non realizzando alcun gol nei 6 power play si fanno trascinare all’over time per poi chiudere la partita con l’euro gol di Johansson.
La serata inizia nel corridoio che porta allo stadio dove sono esposti i trofei della Tegola Canadese, finalmente in vetrina e dove alle 19.30 c’è già la coda al botteghino. Un altro trofeo dentro il ghiaccio: la maglia numero 315 consegnata al terzo miglior marcatore di sempre dell’Alleghe (davanti a lui solo Costant Priondolo e l’icona dell’hockey italiano Renato De Toni). Daniele Veggiato la indossa e rimarca che è lui “L’uomo dal gol incarnato”, come recita lo striscione di Mirella. Veggiato non rompe l’incanto e dopo un solo minuto e rende la maglia numero 315 già vecchia. Tutto il primo tempo è un susseguirsi di emozione e tatticismi quasi fotocopiati che chiamano in causa di continuo i due estremi difensori.
Alleghe è nel panico in apertura di secondo tempo, con Waddel in panca puniti, Siddal e Gron dettano legge davanti a Dennis fino al gol di Edwardson. Gli ampezzani pattinano di più, sfiorano il vantaggio e si ritrovano di nuovo in superiorità per la trattenuta di Da Tos. AncgePer 4′ in superiorità le Civette non bucano Levasseur. Il Cortina attende fiducioso il contropiede e Siddal nell’ultimo minuto gela i quasi 1500 del De Toni.
Cosa succeda nello spogliatoio lo sanno solo Tom Pokel e i giocatori che ritornano sul ghiaccio aggressivi, Nicola Fontanive e Lo Vecchio stressano Levasseuer, Johansson e Lo Vecchio lo freddano per due volte in poco più di un. Dopo il time out il Cortina pareggia, ci mette 23 secondi a capitalizzare la superiorità per lo sgambetto di De Biasio. A 4′ dalla sirena Waddel e Siddal accendono ulteriormente il derby e fanno scoppiare un cristallo alle spalle di Dennis, per entrambi 4′ di penalità. All’over time un Johansson eccezionale disintegra la porta ampezzana e per l’Alleghe è la terza vittora nel derby.
Intervista a Moser

A fine partita il presidente del Cortina, Alessandro Moser, è sorridente e soddisfatto per il punto conquistato, di più per aver visto il suo Cortina giocare ad hockey. Una risposta corale della squadra al disinteresse del pubblico, una conferma che forse il presidente non ha tutti i torti affermando che meriterebbe qualche posizione in più.
“Quello della mancanza di spettatori è il punto dolente. Questa sera ad Alleghe abbiamo visto una bellissima partita con almeno 1500 persone, questo da coraggio e voglia di andare avanti, quello che serve allo sport, al nostro sport. Stiamo giocando bene, ci mancano otto punti persi nelle prime partite, perse per un nulla nel terzo tempo. Anche questa sera l’ultimo drittel sembrava fatale, invece abbiamo tenuto testa ad un Alleghe forte con nove stranieri contro i nostri sette. L’Alleghe ha investito molto ed è giusto che la squadra renda”.
All’affermazione presidente tenga duro, “No comment” è la risposta del presidente ampezzano.

Mirko Mezzacasa

Tratto dal Gazzettino

 

1 Response

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tanti Auguri a….

Prossima Partita

Calendario

Settembre: 2020
L M M G V S D
« Mar    
 123456
78910111213
141517181920
21222324252627
282930