+39 0437 523176 / info@alleghehockey.com

Il derby più sentito

Tom Pokel, l’allenatore che guiderà l’Alleghe nel derby sotto alla Tofana è l’allenatore del momento, per qualcuno l’allenatore dell’anno in odor di Nazionale dopo il fallimento del team che faceva riferimento a Rick Cornacchia.

“Davvero? – risponde Pokel non un velo di ironia- Non lo so. Quello che so l’ho letto dai giornali, nessuno mi ha contattato”.

Incarico che gradirebbe?

“Certo, qualsiasi allenatore vuole allenare sempre più in alto e l’Italia ha una grande tradizione hockeystica”.

Quindi non incompatibile con l’incarico di allenatore di Club?

“Ci sono molti esempi sia in Austria che in Germania, sono molti i coach di Club che hanno anche l’incarico di allenare i team nazionali. Non sono informato se esiste un regolamento interno che vieta al coach di una squadra di allenare anche la Nazionale”.

Questa sera l’Alleghe affronta per la quarta volta il Cortina e per la seconda tenterà di espugnare l’Olimpico. Le Civette sono indubbiamente le favorite e non solo per i tre precedenti a favore. “Stiamo giocando con intensità da playoff- spiega l’allenatore Tom Pokel – con il Bolzano abbiamo fatto una partita eccezionale. Unico rammarico quelle due marcature subite che potevano essere evitate”.

Pokel si è trattenuto molto in spogliatoio con i suoi giocatori, per premiare il migliore, per stringere la mano a tutti compreso Carlo Lorenzi perché il veterano di Canale d’Agordo ha condotto una partita perfetta. Se i “vecchi” hanno giocato come sanno, altrettanto hanno fatto i giovani.

“Non si sono risparmiati – dice Pokel – hanno giocato benissimo. E’ da settembre che si allenano al pari di tutti gli altri giocatori, sono pronti ad affrontare avversari importanti in qualsiasi linea. Con il Bolzano il loro apporto è stato fondamentale anche e soprattutto in penalty killing quando hanno dimostrato di sapere contenere gli ospiti”.

Un Alleghe ben rodato, in ottima forma, a buon punto nella parabola ascendente. La strada migliore per arrivare a Torino alla finali di Coppa Italia che l’Alleghe giocherà il 12 e 13 gennaio con Valpellice, Renon e Valpusteria?

“Ci sono ancora tante partite prima di Torino – dice Pokel – per questo tutti i giocatori saranno chiamati a dare il meglio per dividere ed allegerire i carichi di lavoro. L’Alleghe della Coppa Italia dovrà essere questo, temibile per l’alta intensità del gioco”.

A quando il rientro di McMonagle?

“Speravo già con il Bolzano, il riacutizzarsi del male lo ha bloccato”.

Quindi potrebbe rientrare al posto di Tosic o qualcun’altro per il turn over?

“Tosic, Guyer, forse un altro. Non lo so. Decido la mattina del giorno della partita”.

Mirko Mezzacasa

1 Response
  1. Ale

    Pokel…il prossimo anno ti vogliamo ancora tra le Civette.
    Non dimenticarti di questo team tutto cuore e passione.
    Vi meritate a vicenda.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tanti Auguri a….

Prossima Partita

Calendario

Settembre: 2020
L M M G V S D
« Mar    
 123456
78910111213
141517181920
21222324252627
282930