+39 0437 523176 / info@alleghehockey.com

Il momento difficile delle Civette under 19

Domenica 15 ottobre le Civette U 19 dovrebbero giocare a Pinerolo contro i pari età del Valpellice Bulldogs.
Fin da prima della stesura definitiva dei calendari l’Alleghe aveva chiesto agli avversari lo spostamento della
data per la concomitanza delle partite della IHL, dove giocano per bravura e necessità molti giocatori della
sua U 19. A termini di regolamento la società piemontese ha negato, allora come ad ottobre, il cambio di
data. Le Civette, martoriate anche dal mal di stagione, non possono quindi giocare la sfida perché manca il
numero minimo di giocatori per farlo. Perde così a tavolino 5 a 0, pagando anche una salatissima multa.
Inutile commentare la perspicacia di chi predispone i calendari, omettendo di considerare le difficoltà di
molte squadre, che rappresentano in ogni caso un patrimonio dell’hockey italiano. Chi ci perde, infatti, è
l’intero movimento, senza calcolare il danno alla regolarità dei campionati. Il Valpellice Bulldogs incassa così
3 meritatissimi punti, mentre per le Civette U 19 la classifica comincia a piangere.
Sempre la società Alleghe, che avrebbe dovuto incontrare il Torino Bulls all’Alvise De Toni domenica 29
ottobre, accetta invece, su richiesta avversaria dell’ultimo momento, di spostare la data dell’incontro al 9
novembre: per la data prestabilita, infatti, i Piemontesi avrebbero avuto un gran numero di defezioni a
roster. Il 9 p.v. sarà certamente una bella sfida, dove vincerà la squadra che il campo decreterà migliore!
E’ comunque interessante notare come ci siano tanti modi per interpretare lo spirito sportivo, che deve
essere alla base di qualsiasi competizione, tanto più a livello giovanile!
Si arriva così alla sfida di giovedì 2 novembre all’Alvise De Toni contro lo Juniorsteem dell’Egna/Ora. La
partita si mette subito in discesa per le Civette che dominano il primo tempo, lasciando agli avversari solo
pochi contropiedi, che la difesa alleghese e Tommasi Zanardi, l’ottimo goalie agordino, annullano non senza
correre qualche rischio di troppo. L’imprecisione degli attaccanti alleghesi, invece, in certi momenti è
perfino imbarazzante, tant’è che nonostante la mole di gioco dei padroni di casa la frazione si chiude sullo 0
a 0.
Nel secondo drittel la partita sembra prendere l’abbrivio giusto. Il gioco grintoso degli avversari spesso
oltrepassa il limite, permettendo alle Civette di giocare alcuni powerplay sfruttati a dovere. Apre le danze
capitan Matteo Dall’Agnol, che sembra voler farsi perdonare occasioni migliori mancate in precedenza. E’ il
meritato vantaggio, ma il gioco dei padroni di casa non scorre fluido come nel primo tempo. Il merito, in
parte, è dovuto anche all’orgogliosa opposizione degli altoatesini, supportati da un portiere in giornata di
grazia. Nulla può però quest’ultimo al 33’12”, quando Marco Da Forno è rapido a sfruttare una mischia
sottoporta ed a insaccare il disco. La reazione delle Rane/Oche Selvagge è più sul piano fisico che di gioco,
che incattivisce, sfociando in una rissa prontamente sedata dagli arbitri. La sanzione più pesante la subisce
Mirko Giolai, che deve rimanere in panca puniti per 4 minuti. Ne approfitta lo Juniorsteem che accorcia le
distanze al 35’44”, arrivando addirittura al pareggio pochi minuti dopo con un siluro dalla blu, che
sorprende Tommaso Zanardi probabilmente coperto da un suo difensore. Squadre, quindi, ancora in perfetta parità al suono della seconda sirena.
Il terzo tempo è caratterizzato dall’attacco a testa bassa delle Civette, che chiudono per lunghi periodi gli
avversari nel loro terzo difensivo, sbagliando però l’impossibile sottoporta. Gol mancato, gol subito: una
regola matematica! Un fallo del tutto inutile regala un powerplay agli Altoatesini, che sempre con un tiro
dalla blu, deviato davanti alla porta, riescono ad insaccare il disco per il 3 a 2 a loro vantaggio. Il generoso
forcing finale delle Civette, veemente quanto caotico, non da frutti nemmeno quando Tommaso Zanardi
viene richiamato in panchina e si gioca con sei giocatori di movimento in campo. La sirena finale fa
esplodere la gioia dei tifosi e giocatori avversari. Ora la classifica delle Civette U 19 piange ancor di più, ma
almeno è giustificata dall’ottima partita degli ospiti. Il “succo del discorso” si può riassumere per i nostri
ragazzi in meno fronzoli e più sostanza! La prossima partita sarà a Vipiteno: sempre e solo forza “boce”!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tanti Auguri a….

Prossima Partita

Alleghe Hockey vs Alleghe Hockey Vecchie Glorie

Stadio Alvise De Toni
Amichevoli

Calendario

Agosto: 2019
L M M G V S D
« Mar   Set »
 1234
567891011
1214151617
192021222325
262728293031