+39 0437 523176 / info@alleghehockey.com

Incontro con il paese di Alleghe

RaccoltaContinua la campagna abbonamenti del Alleghe Hockey, negli ultimi giorni si è registrato un trend di crescita con la sottoscrizione di abbonamenti, cresciuti a 108, mentre salgono ma a fatica le donazioni arrivate a € 5.164 per un totale di € 26.764. Il Club confida che gli ultimi giorni della campagna registri un impennata dal momento che molti tifosi percepiranno lo stipendio oggi.La dirigenza inoltre ha deciso, d’accordo con l’amministrazione comunale di Alleghe, di organizzare un incontro con la popolazione di Alleghe ma aperto a tutti i tifosi, sabato 20 luglio alle ore 18:00 in Sala Congressi allo Stadio del Ghiaccio di Alleghe. Al incontro sarà presente il direttivo della società e sarà l’occasione per confrontarsi e chiarire tutti i dubbi della popolazione e dei tifosi per cercare insieme di trovare una soluzione che consenta al Alleghe Hockey di iscriversi al campionato. Tutti sono invitati!

Il Club comunica inoltre che sta tentando di organizzare una cordata di imprenditori locali per raccogliere la liquidità necessaria ad iscriversi alla neonata Elite A con la collaborazione ed il supporto del assessore allo Sport del Comune di Alleghe Giuseppe Crupi e del Comune di Agordo Angelo Ramazzina. Sono state interessate tutte le istituzioni della provincia, ci si sta muovendo anche nel ambito della pubblica amministrazione ed anche i parlamentari bellunesi Onorevole De Menech ed il Senatore Piccoli sono stati informati della delicata situazione del Alleghe Hockey. Aggiunge il Vice Presidente Patrick De Silvestro: “Anche l’ex Presidente Marco Boni si è attivato alla ricerca di uno sponsor nella trevigiana ma al momento ancora non c’è nulla di concreto”.

L’Alleghe Hockey precisa inoltre che alla riunione di Lega svoltasi lunedì la società nella persona del consigliere Federico Paganin ha confermato la posizione che è sempre stata tenuta fin da aprile e cioè 4 stranieri, ma ovviamente le decisione del consiglio della LIHG vengono prese a maggioranza.
10 Responses
  1. Mauro da Castelfranco

    Per Patrick De Silvestro.
    Da grande tifoso dell’Alleghe mi permetto un suggerimento:
    provare a contattare aziende come PATA e AMICA CHIPS (Castiglione delle Stiviere MN)
    per provare ad uscire dal tunnel, sono due aziende che
    vanno molto bene…non si sa mai; ad Alleghe arriva gente da tutta Italia
    quindi credo che anche per loro dovrebbe esserci un vantaggio.
    Un’altra idea che mi viene in mente è PAVIN caffè (S.Martino di Lupari PD, è qui vicino).
    Proviamo…la speranza è l’ultima a morire.
    Mauro da Castelfranco V.to

  2. sonoio

    Gia pubblicato 24 giugno 2013

    Certamente venire apposta da Milano e non vedere tanta gente di Alleghe mi ha fatto parecchio male, anche perché io voglio bene anche al paese di Alleghe e alle sue genti e al pensiero che non capiscano cosa voglia dire Alleghe senza l’hockey vuole dire che non capiscono che si stanno facendo del male anche a loro. Ma cosa penserebbero i vostri antenati o cari che ora non ci sono più , io ne ho conosciuti parecchi e secondo me si rivolterebbero nella tomba solo al pensiero, perciò se non lo volete fare per voi fattelo in memoria del loro ricordo e per i vs. Figli …… Essere Alleghese dovrebbe essere un orgoglio, io a Milano dico che tifo Alleghe lo dico con orgoglio….. e mi passa tutto . A Milano dire Alleghe per la maggior parte delle persone non è dire Dolomiti, ma dicono …. Dove c’è la squadra di hockey….. Sono anni che sento parlare di critiche o dicerie sulla società e sulla squadra, forse o probabilmente tante sono vere ….. Ma è l’ora che le genti di Alleghe si vogliano bene, forse che ci si trovi magari in un dibattito amichevole e costruttivo tutti insieme, società, giocatori locali presenti, passati e futuri, giovani e meno giovani e come qualcuno diceva, anche i vegliardi. Apriamoci e parliamo tutti insieme e se ci sono vecchi rancori o malumori che vengano fuori senza vergogna da parte di nessuno e che magari vecchi errori o incomprensioni negative, sapendole e discutendo le insieme possa diventare linfa vitale per un nuovo corso. Scusatemi se mi sono intromesso e ho scritto quasi come se fossi uno di Alleghe, anche se con origini Alleghesi resto un foresto, ma come ho gia detto amo questo paese e le sue genti e voglio del bene per loro. Spero che dopo essermi permesso di esprimere il mio pensiero qualcuno non se la sia presa male, ma mi sembra di non aver offeso e detto nulla di male, ma solo detto quello che magari tanti pensano ma non hanno coraggio o voglia di affrontare. Vi voglio bene il vs.amico Marco Ferrario

    ORA SONO CONTENTO, speriamo che vengano tutti…….

  3. “Quoto” in pieno l’amico (parente) Marco qui sopra.
    Perdonatemi l’immodestia ma vi rimando al mio blog dove qualche tempo fa ho scritto qualche cosa a proposito di essere tifosi alleghesi (il “pezzo” si trovava anche sul vecchio sito dell HC Alleghe) – ecco il link
    http://axelnumero6.blogspot.com/2007/07/cose-lhc-alleghe-per-noi-oriundi.html
    Forse la lettura di questo “pezzo” risulterà “motivante”… forse…

    Buona lettura e FORZA VECCHIO CUORE BIANCOROSSO!!!

  4. Sig

    Curioso….i primi due commenti sono di TIFOSI che non vivono ad Alleghe…evidentemente per i “foresti” il detto : “lontano dagli occhi lontano da cuore…” è palesemente falso!!

    Un abbraccio a Marco ed Axel
    Ciao
    SIG (il terzo commento da Milano)

  5. PSP

    Effettivamente ciò è curioso, per non dire altro…
    purtroppo il “torpore” che attanaglia tutta la popolazione dell’ intero bellunese su varie problematiche, manifestazioni, mobilitazioni, ecc. sono la nostra condanna, oltre che la brutta abitudine di criticare e dispensare consigli a cose avvenute, e soprattutto a chi le cose le fa. Bravi ai tifosi milanesi, forse voi avete tutt’altra mentalità

  6. Stefano

    Basta co sta storia ragazzi, esiste “l’entusiast” biancorosso, e basta… indipendentemente dalla provenienza. Nei momenti oscuri in cui la squadra arrancava un palmo sopra la zona retrocessione ci trovavamo allo stadio in due/trecento, il 99,99 dei quali alleghesi (con pochi agordini fuori comune) e nessuno puntava il dito su nessuno. Siamo quattro civette, cerchiamo di non separarci. BUON HOCKEY A TUTTI. CIAO

  7. sonoio

    Bravo Stefano chi ama le Civette le ama e basta. Forse alcuni non lo esternano più di altri e forse in questo momento, questo sentimento bisognerebbe evidenziato di più aprendosi senza vergogna o rancori. SICURAMENTE TUTTI MA DICO TUTTI INSIEME LE CIVETTE continueranno a volare alto ciao STEFANO

  8. Sarza

    Ciao, ma chi sei Alex? che d’ inverno giocavi a Voltago sul ghiaccio della festa di Ferragosto?
    Quanta passione su quel ghiaccio e la sera se c’era la partita si andava su tutti ad Alleghe con grande anticipo perché lo stadio era sempre pieno.
    FORZA VECCHIO CUORE BIANCOROSSO!

    Sarza

  9. Axel#6

    Sì Sarza… Ho giocato anche io su quel ghiaccio a Voltago dove c’è la balera della festa di ferragosti. Quanta passione! E giocavo anche con la febbre… Che pomeriggi meravigliosi, che bei ricordi…
    Forza vecchio cuore biancorosso…

    Una volta ho letto da qualche parte che “togliere l’hockey ad un agordino è un pò come cavargli il sangue”… Speriamo che ciò non abbia mai a succedere…
    TUTTI MA PROPRIO TUTTI INSIEME PER LE CIVETTE!!!

    1. Sono io

      Caro Axel forse una volta, mi sembra che agli Agordini dell’hockey non gli importa più. Ad Alleghe sono calati i vampiri…… Ora si va incontro alla desertificazione dell’hockey Alleghe ultimo baluardo dell’hockey nell’Agordino , poi ……. Tutto il DNA dell’hockey sparirà.Non so più cosa pensare

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tanti Auguri a….

Prossima Partita

Calendario

Settembre: 2020
L M M G V S D
« Mar    
 123456
78910111213
141517181920
21222324252627
282930