GLI OBIETTIVI DEL NOSTRO RESPONSABILE TECNICO FABIO POLONI

Ritengo doveroso ringraziare il presidente Rossi e i suoi collaboratori per avermi dato l’opportunità’ di lavorare in qualità’ di Responsabile Tecnico dell’Hockey Alleghe.

E’ un impegno che assumo con entusiasmo e senso di responsabilità’, ben sapendo che sono tempi difficili per tutto l’ambiente sportivo, sia per le scarse disponibilità’ finanziarie, sia per le difficoltà’ legate al reclutamento giovanile.

Se vogliamo allargare la base della nostra società’ dobbiamo gioco forza entrare nella scuola primaria e far capire ai bambini che giocare a hockey e’ divertente e  aiuta a crescere .

A questo proposito queste sono alcune considerazioni che mi preme comunicare ai genitori:

La figura dell’allenatore:

L’allenatore, soprattutto nelle fasce giovanili, dovrebbe essere un educatore, un insegnante che trasmette con entusiasmo la sua esperienza ai giocatori per farli crescere sia sotto l’aspetto fisico che psicologico.

I nostri obiettivi per le squadre giovanili sono:

  • Acquisire e migliorare la tecnica di base
  • Migliorare l’aspetto tattico e il sistema di gioco (per i più’ grandi)
  • Aumentare le capacita’ fisico-atletiche dei nostri giovani
  • Considerare / privilegiare l’aspetto psicologico (concentrazione-motivazione-obiettivi)
  • Far rispettare le regole all’interno di uno sport di squadra (Puntualità’- rispetto per l’ambiente,  per i compagni, per l’avversario, per gli arbitri)
  • L’obiettivo per la squadra Senior e’ vincere il campionato di serie B e ritornare ai massimi livelli. Non sara’ un compito facile,  la squadra si e’  rinnovata e questo deve rappresentare uno stimolo ulteriore per i piu’ giovani che vogliono vestire la maglia da titolare.
  • Fino all’adolescenza lo scopo dell’allenamento e’ quasi esclusivamente psicologico: le competenze tecniche e fisiche sono importanti, ma l’aspetto mentale in questa fascia di eta’ riveste un ruolo fondamentale.
  • Il nostro sforzo deve essere orientato a spronare i ragazzi affinché’ lavorino sempre con il massimo IMPEGNO, non alla vittoria fine a se stessa.
  • Un bambino non e’ un adulto in miniatura, ragiona e si comporta in modo diverso a seconda dell’eta’; va pertanto aiutato a crescere con modalità’ differenti rispetto a quelle utilizzate con i piu’ grandi.
  • Scopo del nostro lavoro e’ focalizzare l’attenzione sull’apprendimento e sull’impegno piuttosto che sulla prestazione.
  • La scuola deve SEMPRE essere collocata al primo posto: in genere gli atleti di alto livello sono quelli che si sono distinti nello studio.
  • Inoltre l’hockey abbinato allo studio può’ offrire la possibilità’ di fare esperienze significative all’estero (Germania-Finlandia – USA –Canada).

 

La nostra ambizione e’ insegnare la cultura sportiva: e’ importante mettere SEMPRE il massimo impegno in ciò’ che si fa e allora si può’ vincere o perdere senza drammi.  Sottolineare oltremodo l’importanza della vittoria può’ avere riflessi negativi sui bambini; al contempo dobbiamo permettere loro di provare anche il sentimento di frustrazione, passaggio importante nello sviluppo dell’autocontrollo.

VOGLIAMO INNANZITUTTO FAR DIVERTIRE I GIOVANI E PER FARE QUESTO DOBBIAMO – NOI PER PRIMI – DIMOSTRARE PASSIONE ED ENTUSIASMO!!!!!!

Fabio Polloni
Responsabile Tecnico  Alleghe Hockey