+39 0437 523176 / info@alleghehockey.com

Kanguro Alleghe Hockey campione

SEV_9777Sessanta  minuti combattuti e la gloria arriva, la Kanguro Alleghe Hockey sul ghiaccio amico davanti ad un pubblico numerosissimo vince lo scudetto battendo l’Ora 7 a 4

Che meraviglia il De Toni agghindato a festa per la finale. Presenti i tifosi storici. Il Nucleo con una serie di striscioni appena sfornati e tanti altri di incitamento portati dai fan club sparsi in tutta Italia.Presente anche il presidente del Fassa Ongari arrivato in via Lungo Lago per sostenere i suoi ragazzi e tutto il resto della squadra.  Un colpo d’occhio invidiabile pari alle finali di serie A. Per la prima volta in questa stagione, anche la presentazione a luci spente. Tensione e clima da massima serie sul gli spalti e anche in campo. Le due formazioni non si risparmiano,  Velocità di gioco, grinta e cuore per vincere lo scudetto. Bello il primo tempo tutto firmato Alleghe, la prima rete  la infila al 9.33 Loris De Val assistito magistralmente da Monferone. La seconda ancora la premiata ditta Monferone/De Val in superiorità numerica al 11.14. A due minuti dalla fine il giovane attaccante fassano Michele Marchetti (fratello di Stefano Marchetti  difensore asiaghese e nipote di Giovanni Marchetti ) mette a sedere per la terza volta l’estremo altoatesino Fabris.

Bella la partita ma più bello il pubblico che ha nel cuore la squadra alleghese e nei momenti che contano non la lasciano mai sola. Cantano i supporter biancorossi. Coach  Chizzali dopo aver sostituito Fabris con Giovannelli incita, urla, impreca e le ranocchie obbediscono e vanno a segno con Pircher al 23.33.Le Civette non si lasciano intimidire, riprendono in mano le redini e vanno a segno con Diego Fontanive. Si ripetono al 35.17 con Alberto Fontanive assistito da Matteo Dantone.  Colpo su colpo, un giro di lancette e l’Ora porta a due le marcature ancora con Pircher.

Terzo tempo  e ancora Alleghe. L’Ora cerca di metterla sul piano fisico caricando e collezionando una serie di penalità che li penalizza. L’ottimo power play degli agordini non lascia scampo e in superiorità numerica al 48.35 portano a 6 le marcature con Testori. Le rane vendono cara la pelle, riescono ad approfittare di una superiorità numerica e segnano il terzo gol con Vill. Sale il nervosismo e si accende una rissa. Colcuc manda sotto la doccia Sullmann e Monferone protagonisti di un match di box. Si prosegue  e gli altoatesini  calano il poker con Pircher. Chizzali toglie il portiere, entra un uomo di movimento in più ma al 59.16 Moreno Cadorin assistito da Matteo Dantone,  tira nella porta vuota dell’Ora e mette la parola fine al match. Vince l’Alleghe, esultano i 1300 presenti al De Toni, sventolano le bandiere, gli applausi rimbombano  e il Civetta fa eco. Festa grande festa, bellissima serata di sport contornata da un pubblico delle grandi occasioni che scende sul ghiaccio a complimentarsi con i giocatori biancorossi.

Grazie ai ragazzi, grazie a Fontana, grazie a Tamara Angeli ma soprattutto grazie ai tifosi  per aver sempre creduto nella potenzialità di questo bellissimo gruppo

4 Responses
  1. Elso

    Bravi bravi bravi tutti!!! Giocatori, società, volontari!
    Grazie per averci dato tante emozioni e soddisfazioni!!!
    Campioni!!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tanti Auguri a….

Prossima Partita

Calendario

Settembre: 2020
L M M G V S D
« Mar    
 123456
78910111213
141517181920
21222324252627
282930