+39 0437 523176 / info@alleghehockey.com

Svanisce un sogno

BVB_7769 (1)Illudersi raddoppia il dolore quando la storia si ripete con le stesse identiche circostanze. L’Alleghe non vince la Coppa Italia, non alza al cielo un altro importante trofeo vent’anni dopo Villach, nell’ottantesimo dalla nascita della società e in ricordo di Nilo Riva. No, l’Alleghe perde l’ultima sfida e rimanda l’appuntamento al campionato. La chance finisce qui.
 Il PalaTazzoli è una bolgia biancorossa, perché la formazione piemontese ha gli stessi colori dell’Alleghe e i quasi tremila torresi hanno fatto vibrare i lamellari, non solo le tribune. E’ una sensazione forte, l’Alleghe pare non ci sia abituato e subisce il primo gol dopo soli 18 secondi. Un colpo al cuore, la conclusione di Sirianni manda nel panico la panca di Tom Pokel. L’Alleghe ci mette parecchio ad assorbire il trauma, ma quando esce dal terzo Lo Vecchio prima e Veggiato con Rocco subito dopo rimettono le cose in chiaro, in finale ci sono due squadre. Alla prima superiorità l’Alleghe continua il pressing nel terzo della Valpe, tre conclusioni impegnano Parise. Serve una seconda penalità per registare il power play alleghese, Alberto Fontanive, con Inacack in panca puniti mette dentro un gol importante. Molto più importante per il Valpellice quello successivo di Dupont con Manuel Da Tos in panca puniti. e, soprattutto di Runer un minuto dopo. Se al primo gol Dennis s’è ritrovato solo sul secondo la sfortuna lo ha colto nel segno con il disco in gol dopo un doppio rimbalzo palo-schiena del goalie agordino.

La storia si ripete nel secondo tempo. Dopo soli 49 secondi Sirianni allunga ulteriormente le distanze, Pokel si sente disarmato e ricorre al time out. Al rientro Rocco prende l’iniziativa e si ritrova faccia a faccia con Parise. Tomko non manca di stuzzicare Nicola Fontanive e finisce in panca puniti, è il momento delle Civette con Waddel, Lo Vecchio e Rocco. Il periodo di tregua non dura molto, la Valpe all’11’ è di nuovo pericolosa fino al gol del pesantissimo 5-1 di Sirianni. La partita non è finita, lo riconoscono anche gli alleghesi che dopo un altro sbandamento raccolgono le forze per accorciare le distanze con Rocco. Nel minuto finale il Valpellice si fa pizzicare con sei uomini sul ghiaccio, si aggiunge la steccata di Tomko e per gli agordini comincia una doppia superiorità.

L’effetto arriva in apertura di terzo tempo, 38 secondi dopo l’ingaggio LoVecchio crea attese. Inizia l’ultima lunga ricorsa agordina, ma anche i gatti hanno solo sette vite. IlValpellice si rifugia nella liberazioni vietate, l’Alleghe insiste, Pokel toglie il portiere a 2′ dalla sirena e Sirianni segna l’empty net gol. Non è ancora finita la serata di passione alleghese, entrano i giovanissimi della Valpe e c’è spazio per il gol di Marin, il giusto via per l’inizio di una grande festa in una grande valle. Come lo fu per il Pontebba nel 2008 lo è per il Valpellice cinque anni dopo: hanno vinto il loro primo trofeo con l’Alleghe.
Le interviste
Per Tom Pokel la sconfitta è dovuta ad un problema di mentalità ed approccio alla partita. “Per fare un grande campionato dobbiamo soprattutto lavorare su questo. Abbiamo avuto paura all’inizio, eravamo troppo molli e abbiamo pagato. Quando abbiamo provato a rientrare in partita era troppo tardi un conto è recuperare un gol, molto diverso rimanere sotto per tutta la partita con una squadra che gioca con grande intensità”.
Per il vicepresidente, Patrick De Silvestro la partita è finita dopo il secondo gol del Valpellice.“Fino al pareggio abbiamo giocato meglio di loro, Quel nuovo vantaggio è stato l’inizio dei nostri guai”. Nello spogliatoio dove regna il silenzio Daniele Veggiato azzarda “Abbiamo battagliato come sempre per recuperare, ma non sempre va bene, Abbiamo dato tutto”. Alla domanda su cosa sia mancato all’Alleghe, il portiere Adam Dennis non ha dubbi: “Non è mancato nulla. Il pessimo inizio ci è costato caro. Quel deficiti di due gol ha dato una precisa linea alla partita. Questo è l’hockey, a volte va tutto bene, atre no. La Valpe non ha vinto per colpi di fortuna, ha meritato”. Peccato – dice Vince Rocco – non su può iniziare una partita in questo modo. Abbiamo combattuto però, sul 5 a 3 un gol poteva cambiare tutto. Sapevamo che sarebbero entati sul ghiaccio come “matti” e infatti il risultato s’èvisto. Grande Valpe, ha meritato per tutto il fine settimana”.Anche Manuel non si perdona quel brutto inizio: “Siamo entrti in partita troppo tardi. Ogni volta che ci siamo sbilanciati per recuperare ci hanno punito”.
Mirko Mezzacasa
7 Responses
  1. Paolo ud

    Come sempre chi gioca, chi sa (Ramazzina) fa l’analisi precisa. Purtroppo. Ah uno sniper !!!!
    E’ stato comunque bello esserci, essere in 20 contro 3000, provare l’emozione di sabato sera, gioire per i gol di Nicola e Veggiato.
    I 600 km del rientro, quando non va bene sono duri, normale.
    Non fa nulla.
    Mi piace veder giocare a quei livelli , a quella intensità, con quel cuore Alberto, Nicola, Manuel, il capitano, Daniele, Monferone, Carletto e il grande, credetemi, Francesco.
    sono l’orgoglio dei tifosi
    Il fatto è che meriterebbero molto di più di questo mio BRAVISSIMI
    Provateci ancora, un’altra volta e poi un’altra ancora.

  2. sayok

    io dico che non abbiamo nulla da rimproverare alla squadra, al tecnico ed alla società, l’unica cosa è che se avessero organizzato le finali al De Toni o a Feltre si sarebbe giocato in una bolgia biancorossa inneggiante alle civette (non i bulldogs) e forse il risultato poteva essere diverso. Cmq onore alla Valpe ed ora sotto col master round perchè quest’anno non c’è una squadra sopra alle altre e con un po’ di fortuna e tanto entusiasmo ce la possiamo giocare fino in fondo.FINO ALLA FINE FORZA CIVETTE!

  3. TI DO PERFETTAMENTE RAGIONE SAYOK, SE LA VALPE GIOCAVA VIA DAL PIEMONTE ERA TUTTA UN’ALTRA STORIA!?!?! SAREBBE STATA UNA FINALE PIU EQUILIBRATA!!!! ANCHE SE SUL 5 A 3 CI AVETE FATTO UN CASINO DI PAURA!!!! E PREMETTO CHE LA SEMIFINALE ALLEGHE RENON ERO CON VOI!!!! CIAO AGORDINI E GRAZIE DI ESSERE VENUTI IN PIEMONTE!!!! FORZA VALPE!!!!!

    1. mirco&cristian#88

      Come avevano detto i telecronisti rai fino a ieri avevano vinto le sfide le squadre in casa e purtroppo anche ieri è successo questo,vedi che hanno portato sfiga ?!! Scherzi a parte il valpe ha giocato bene in velocita e con dicasimiro e sirianni sono una squadra tosta.
      Mi consola solo il fatto che non ha vinto una altoatesina.
      FORZA ALLEGHE COMUNQUE!!!!!

  4. Jenavalpe

    Complimenti alle Civette non sarebbe stato facile per nessuno domenica sera 20 + 6 contro 3000 + 6
    spero di vedervi in finale ad aprile!!!

    Grandissimo Adam Dennis………!!!

    FORZA VALPE…………!!!!!!

  5. Andre

    Farsi tutta quella strada ne é valsa comunque la pena! Abbiamo perso?peccato…ma sinceramente continuo a tifare alleghe sempre e comunque,nel bene e nel male…
    mi dispiace che uno sport cosi bello non abbia la luce che si merita…certo poi se diciamo grazie alla rai per alcune partite ok, ma cambiate telecronisti! Io ero a torino e non ho sentito l’ultima telecronaca,ma ho la sfortuna di sentirle ogni giovedi! Ma adesso basta…proviamo a far cambiare aria a certa gente,purtroppo lamentarsi qui non serve quindi si proverà a mandare mail alla rai…magari inascoltate,ma proviamo!almeno io provo…sará come una goccia nell’oceano ma…
    Ah…dispiacerebbe il taglio di Guyer, ma se fosse davvero così fate in fretta, non aspettiamo l’ultimo e poi incazzarsi con quello che arriva perchè non si ambienta…
    Ultima cosa: complimenti a tutti i giocatori, perché comunque ci hanno provato…la valpe dell’altra sera era al di sopra sia dentro che fuori dal ghiaccio…ma che nessuno venga a dire che non ci abbiano provato, mi ha colpito molto l’uscita dei giocatori e in particolare quella di Dennis: questi non sono stranieri venuti qui in ferie o tanto per…questi come Dennis ormai hanno l’alleghe nel cuore,non giocano solo per soldi. I nostri boce invece,questi si che stanno dando tutto,oltre al cuore,la voglia di dimostrare chi sono,e la fame… Dai civette! Go owls!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tanti Auguri a….

Prossima Partita

Calendario

Settembre: 2020
L M M G V S D
« Mar    
 123456
78910111213
141517181920
21222324252627
282930