Upcoming MatchFassa Falcons vs Alleghe Hockey/2 Dicembre 2020/Gianmario Scola
+39 0437 523176 / info@alleghehockey.com

Stagione finita l’Alleghe perde per 2 a 4

BVB_7795Il Valpellice vola in semifinale, eliminando l’Alleghe a gara 6. I torresi si presentano davanti al pubblico amico senza Anthony Aquino, ancora squalificato, mentre si accomoda in tribuna per turnover Paul Baier, al suo posto preferito Jaroslav Spelda. La compagine veneta, dal canto suo, rinuncia per turnover a Jeff LoVecchio: dentro dunque Jonas Johansson e anche Gino Guyer.

Avvio tutto di marca ospite: le Civette premono forte sull’acceleratore, mettendo in difficoltà spesso e volentieri una Valpe che prova solo a ripartire. È così che al 9.10 Vince Roco legittima la supremazia alleghese, bucando la guardia di Parise. I torresi faticano a scuotersi, anche se, qualche minuto dopo la realizzazione, Brian Ihnacak potrebbe pareggiare, sparando addosso ad Adam Dennis da posizione vantaggiosissima. Sono comunque i ragazzi di Pokel a costruire di più ed il portiere di casa è costretto agli straordinari, nel finale di tempo, su Nicola Fontanive. Johnson e compagni escono per la seconda volta dagli spogliatoi con spirito decisamente differente, rendendosi immediatamente pericolosi in avanti sull’asse Pozzi-Ihnacak, con Adam Dennis sempre attento. Successivamente un’altra opportunità sulle stecche di casa, precisamente per Brodie Dupont, ma sul ribaltamento di fronte a segnare è ancora l’Alleghe, che si affida a Daniele Veggiato. I ragazzi di Flanagan, in ogni caso, non mollano la presa, accorciando le distanze al 31.37 grazie a Jaroslav Spelda.

I torresi non si accontentano e, in avvio di terzo periodo, agganciando i diretti avversari: a segno Rob Sirianni, il quale va a beffare un non impeccabile Dennis. Il portiere della nazionale si riscatta all’ottavo sventando un tentativo di Brian Ihnacak, con la Valpe in powerplay.  Al 55esimo l’episodio decisivo. Matt Waddel si fa pizzicare in azione fallosa, gomitata su DiCasmirro, ed i piemontesi pungono puntuali con l’uomo in più: botta di capitan Trevor Johnson e deviazione vincente di Nate DiCasmirro. Anche l’Alleghe ha la sua chance in 5 contro 4 nel finale, che diventa un 6 contro 4 visto che Pokel rinuncia a Dennis: le Civette, però, non passano e a chiudere la contesa ci pensa Nate DiCasmirro, approfittando della gabbia sguarnita.

http://ligh_a.stats.pointstreak.com/boxscore.html?gameid=2153086

 

 

TRATTO DA   http://www.hockeyghiaccio.net/index.php?action=dettnotizie&idnotizia=111

83 Responses
  1. Allora, subito alcune considerazioni a botta calda dopo la deludente eliminazione( e l’ennesimo boccone amaro per NOI FRUSTRATI TIFOSI DI QUESTA SQUADRA)
    1)Gino Guyer non si ambientato: era da tagliare a metà novembre dopo il suo rientro dall’infortunio;
    2)Acquisto di Johansson ottimo ma il giocatore non ha reso come previsto in termine di realizzazioni (comunque il giocatore più forte che avevamo, l’unico assieme a Dennis di grande talento);
    3)occorreva per forza (vedi in proposito i miei post del mese di gennaio) ingaggiare un nuovo attaccante a Gennaio.
    E’ finita come avevo previsto a gennaio vale a dire lo sniper Sirianni che ci uccella regolarmente e noi inconsistenti in avanti che non sappiano fare altro che tirare addosso al portiere. Puntualmente si è verificato tutto, ma era chiaro!
    4)Complimenti al vincitore: il valpellice. Aveva una squadra tecnicamente migliore della nostra. Noi, nonostante un inizio di campionato ed una prosecuzione molto buona, con delle partite veramente ben giocate e con delle vittorie di assoluto prestigio alla fine abbiamo mostrato i nostri limiti dettati dal fatto di avere avuto una squadra tecnicamente inferiore a quella dell’anno scorso.
    5) I complimenti grandi e sinceri ad Adam Dennis, Daniele Veggiato, Vince Rocco per l’annata trascorsa ed ad un grandissimo Nicola Fontanive vera anima di giocatore da play-off. grazie sempre di tutto ai nostri giocatori locali nessuno escluso, vere anime di questa squadra.
    6) un saluto ed un plauso al mister Tom Pokel. Finalmente l’alleghe ha fatto un campionato degno del suo nome durante tutta la regular season ed il Master Round. E’ tornato il bel gioco e soprattutto i risultati che hanno anche permesso alla società un discreto incasso a fronte di un buon pubblico alla stadio. E questo non succedeva da anni. Ecco, il neo per l’allenatore è la delusione per il finale di campionato. Quì pokel poteva dimostrare di saperci fare maggiormente. ha margini di miglioramento.

  2. Giba

    Appena tornato dal Cotta Morandini e non posso che essere soddisfatto anche se l’Alleghe può recriminare su qualche penalità di troppo. Gli arbitraggi del campionato italiano sono scadenti, a Torre ci lamentiamo spesso ma stasera non possiamo farlo. Abbiamo vinto la partita sul piano fisico nel terzo tempo, la gomitata di Waddel era sacrosanta è stata una stupidaggine. Onore comunque Alleghe ottima squadra che fa un gran pattinaggio e non molla mai. Come letto qua sopra con un attaccante di peso davanti sarebbe stata tutta un altra squadra. Dennis è un portiere eccezionale anche se sul gol di Sirianni questa sera ha delle colpe gravi.

  3. Ale

    Piccolo punto dell’articolo su cui faccio una critica :

    “L`Alleghe fa la partita, la Valpe punta sulle ripartenze.”

    Direi piuttosto il contrario.
    Alleghe quasi costantemente schiacciato nella propria metà campo (spesso anche nei power play).
    E i fatti sono chiari : goal Alleghe fatti tutti in “contropiede”, goal Valpe fatti dopo costanti pressioni nell’area avversaria.
    Sarebbe interessante vedere le statistiche di possesso.

    Arbitri assolutamente imbarazzanti.

    Ammetto di essere stato molto critico su questo Alleghe.
    Alcuni episodi non mi sono per nulla piaciuti e non mi sarei mai aspettato certi comportamenti da alcuni giocatori.
    Comportamenti poco degni di un gioco bello come l’Hockey.
    Ovazione per Dennis ! Portiere fortissimo che ha fatto disperare non poco tutti i tifosi della Valpe.
    Assolutamente incredibile il modo in cui ha tenuto in galla la squadra nonostante i costanti attacchi della Valpe.

    In conclusione non posso non fare i miei complimenti all’ Alleghe.
    Emozioni del genere non le provavo dal moooolto tempo.

  4. PP

    Che brutto epilogo, c’erano le premesse per fare molto meglio ma dobbiamo fare gli onori ai vincitori più continui nella serie. Comunque secondo me la stagione resta positiva, ed ora ripartendo dalla guida tecnica speriamo che non ci sia il solito ricambio completo.

  5. forza valpe

    finalmente sudando e sputando siamo in semifinale!!!!!!!! però i complimenti vanno ai giocatori dell’Alleghe e ai loro tifosi che ci anno sempre creduto se pur sommersi dai fischi al cotta morandini, fischi che non erano per odio nei loro confronti ma paura tanta paura di non riuscire di nuovo a vincere la partita!!! invece Sirianni e Dicasmirro l’hanno risolta!!!! per quanto Riguarda i Falli forse qualcuno un po regalato da parte dell arbitro nei confronti nostri ma quello decisivo di Waddel era netto!!!
    CORTINA (RENON) stiamo arrivando Complimenti e merito all’Alleghe, ma sopratutto FORZA VALPE!!!!!!!

  6. Fra

    Alcune considerazioni:

    – Tom Pokel ha guidato bene la strada, si è visto giocare a hockey, peccato per il finale, ma penso che le colpe non siano sue, ma semmai di mancati innesti o un mercato estivo a livello di stranieri non paragonabile ad esempio a quello della Valpe, anche perchè senza certi italiani quest’anno saremmo finiti ai play out
    – appunto Veggiato, Nicola, Rocco hanno fatto una grande stagione
    – Kuiper non ha convinto
    – Waddell ha sbagliato ieri sera, ma non si può dire che sia un giocaTORE scarso, anzi, basta vedere statistiche della stagione in corso
    – Mc Monagle non è lo straniero che fa la differenza, Tosic uguale a un italiano non da nazionale
    – Guyer non si è ambientato e non era comunque il Sirianni della situazione, quindi li è la società che ha uno scarso potere osservativo
    – Johansson gran pattinatore e tecnica eccelsa, ma credo che non si sia ambientato neanche lui
    – Lovecchio combattente e poi? uno straniero deve segnare e fare per due italiani, allora meglio prendere un De Virgilio o un Goebel, tanto per restare a uomini cari a Pokel
    – assoluta necessità di ricambio generazionale, ottima stagione di Monferone(quello che è cresciuto piu di tutti) e buoni gli innesti di Tormen, Testori, Adami, bisogna puntare su di loro
    – opinione personale, Dennis grande, ma credo che senta il bisogno di avere nuovi stimoli per la sua carriera.

    Forza alleghe

  7. Cence

    Ripenso alle cliccate quotidiane durante l’ estate per seguire gli acquisti e le trattative in corso : arriva Pokel ! E Waddell…e Guyer ( Nicola dice che è fortissimo !! )..e via via tutti gli altri ..È l’ anno buono !! Grazie Presidente ! Comincia la stagione e prima sconfitta . Vabbe” pazienza..si vince il derby ai rigori ma la domanda nasce spontanea subito : MA chi farà i gol ? Gino sembra un pesce fuori dall ‘ acqua , va pianissimo , sarà la preparazione…si prende un certo Tosic a gettone , MA arriva la bomba Johansson ! Ecco chi farà gol ! Le dieci vittorie consecutive fanno sognare ma..MA Gino rimane un mistero , MA Tosic viene confermato , MA lo svedese non segna come ci si aspetta . MA Pokel risolverà tutto !! .ringraziamo San Dennis , Veggia Nic e Vince giocano come non mai MA chi farà la differenza al momento buono ??? La sconfitta di Coppa Italia è un campanello .. MA perchè gioca Gino la finale che non ha quasi più giocato nelle ultime settimane ?? MA ci sarà il rinforzo atteso a Gennaio. Il rinforzo non arriva ed il resto è storia recente . MA perchè ieri sera Lo Vecchio fuori ??? MA siamo sicuri che Manuel sia stato utilizzato al meglio quest ‘ anno ? Quanti MA. MA sempre AVANTI ! Per vincere bisogna continuare a sviluppare una Società organizzata ( speravo che l’ingaggio di McKenna come DS andasse in questa direzione ) , avere un preparatore atletico che porti la squadra in forma al momento giusto ( nel 3 tempo siamo sempre calati ) , far migliorare il gruppo dei giovani ( Da Tos , Monferone e c. NON POSSONO essere eterne promesse ed accontentarsi del loro compitino ! Devono cominciare a farsi sentire in campo !) , dare fiducia ad un coach e tenerlo per un tot di anni per un progetto ( Pokel bravo a dare un gioco come non si vedeva da anni ed ha grandi margini di miglioramento ….) . E che l’ ambiente tutto sia più consapevole delle cose da fare vincere !!! E continuare poi a vincere !! Grazie a tutti i giocatori per il grande impegno che hanno profuso , nessuno escluso , e per il bel campionato fatto , anche se la delusione oggi è tanta . THank You Jeff , Nick , Luka , Gino , Waddell , Jonas .. i hope see you next year ! Grazie a tutti gli italiani , Adam e Vince compresi che ormai lo sono a tutti gli effetti ! Grazie al coach che nonostante alcuni MA ci ha fatto vedere delle gran belle partite . E GRAZIE al Presidente ed alla sua passione , nel ricordo del grande Nilo . E adesso il periodo più brutto dell ‘ anno …senza hockey , aspettando la campagna acquisti ! L’ anno prossimo sarà quello buono!

    1. Christian

      Con budget inferiore al nostro? Solo Ulmer Bentivoglio Didomenico e Borelli saranno costati come tutti i nostri stranieri messi assieme!!

  8. errol r.

    Delusione enorme, anzi di più. Ci siamo illusi a lungo e forse per questo l’uscita di scena repentina fa ancora più male.

  9. cugino

    Che peccato.. quest’anno ci avevo creduto davvero! Credo che il prossimo anno si possa solo migliorare, in fondo basterebbe veramente poco li davanti per essere più cinici e sfruttare le occasioni da gol..
    Forza Alleghe!

  10. Massimiliano

    Visti i presupposti, visto l’equilibrio che mai cone quest’anno regna fra le squadre, questa è una delusione enorme!!

    Il Valpellice ha quella linea con Sirianni, Dupont e Dicasmirro, che fa paura, e infatti l’hanno messa il più possibile sul ghiaccio, anche dividendola a volte…e infatti ha fatto la differenza, possono vincere il campionato!

    Due parole mi vengono per definire questa stagione: illusione e fallimento.

    Stavolta farò davvero fatica a smaltire la delusione.

    Arrivederci…

  11. Purtroppo ci manca sempre qualcosa. Quest’anno avevamo il portiere e non avevamo l’attaccante (forte). Il prossimo anno forse sarà il contrario, magari avremo l’attaccante forte ma ci mancherà (credo) il … portiere!

  12. Beppe Grillo

    non ricordo altre annate nelle quali avevamo un bilancio scontri diretti così positivo con tutte le squadre (sotto solo col Renon, ma di poco, se non erro). Potevamo giocarcela per lo meno al 50% con tutte ma siamo un po’ venuti a mancare sul finale. E la cosa brutta è stato proprio vedere la grande testa per rimontare e vincere ai rigori durante il campionato e l’incosistenza mentale dei play off, dove ci siamo fatti rimontare, segnare a freddo, non abbiamo profittato (anche ieri) di doppie superiorità numeriche anche in chiusura di partita. In questo Pokel potrebbe farsi un esame di coscienza. Spero tanto rimangano Dennis, Waddel, Rocco of course, ma anche gli altri non mi sono dispiaciuti, sono convinto che riprovandoci tutti assieme ce la possano fare.
    Tra le squadre rimaste tifo Valpe, me lo ha detto Casaleggio.
    un saluto

  13. Mauro

    tutti gli stranieri andranno via? il nostro grande adam dennis non rimane? se qualcuno mi può chiarire meglio come funziona.. hanno tutti contratti annuali??

  14. solo dennis aveva stipulato un biennale che adesso è scaduto. Il resto dei giocatori hanno tutti contratto annuale.
    Credo che quest’anno andranno via proprio tutti. Dennis e anche Rocco sono pronti per trovare nuovi stimoli. Dennis sicuramente farà bene anche altrove, su Rocco )che comunque andrà via)ho qualche dubbio.

    1. Mauro

      Speriamo che qualcuno ci ripensi! Soprattutto adam e vince! Anche se a me sinceramente matt waddell e jeff non mi dispiacevano!! Attenderemo notizie con la speranza che il nostro 44 e 88 rimangano con noi!

  15. Giba

    Effettivamente visto l’equilibrio di quest’anno nessun traguardo è precluso però la finale per Il Valpellice forse è eccessiva, Valpusteria e Renon sono più attrezzate. La delusione che avete e le critiche che leggo sono comprensibili, tutto il mondo è paese, a Torre Pellice c’è ancora chi critica Sirianni (!!) e il presidente! Per fortuna sono pochi e la stagione per noi è storica.

  16. Christian

    Comunque il tanto osanatto Pokel in 4 anni in italia non è mai andato oltre i quarti di finale, proababilmente il suo miglior risulato è la finale di coppa italia..
    Capitolo stranieri: secondo me escluse Fassa e Pontebba avevamo il peggior parco stranieri della serie a, da tenere solo Waddell, e farei di tutto x tenere Dennis e Rocco.
    Veggi e Nicola (seppur fuori per infortunio una decina di partite) hanno messo insieme un CENTINAIO di punti In due, giu il cappello!!!!

  17. DaDo

    parzialmente d’accordo con Christian,il coach non è mai andato oltre i quarti,però ha dato un gioco come da anni non si vedeva!forse la chiamata nazionale ha pesato…
    concordo anche sugli stranieri…anche se in molti si dimenticano quelli dell’anno scorso,tanto criticati,ma almeno nel power play segnavano valanghe di gol!
    …e poi i nostri:grandiosa la prima linea,ma anche Jari,Bondra e Cica hanno fatto passi in avanti nel gioco rispetto allo scorso anno,per non parlare dei 18enni!
    purtroppo,forse ci è mancato una spinta “da fuori”,il presidente assente,un G.M.andato a dicembre e l’immancabile perdita di Nilo.
    comunque le vittorie e le sconfitte vanno condivise con tutti!senza un colpevole!
    Forza Alleghe!ripartiamo dalle cose positive!!

  18. A conclusione anche di questo campionato 2012/2013 con la deludente esclusione della squadra dalle semifinali avrei piacere di far arrivare questo messaggio al PRESIDENTE RENATO ROSSI per dirgli questo:
    Caro Presidente, Lei è da più di 30 anni nell’hockey alleghese prima come referente di mercato e poi dal 2006 come Presidente. Noi siamo onorati di averla come tale e veramente impressionati dalla sua enorme passione. Una persona di 75 anni che tutti gli anni si sobbarca almeno 3-4 viaggi Venezia-Toronto per la passione di guidare e gestire una società hockeistica vivendo così lontano da Alleghe non può che destare stima e ammirazione. In poche parole PRESIDENTE NOI LE VOGLIAMO BENE e la ringraziamo assieme a tutti i suoi collaborati per regalarci ogni anno il NOSTRO GIOCATTOLO.Nell’agordino e nel bellunese non c’è alcun sport di alto livello pertanto avere l’Alleghe in serie A per noi significa già molto.
    Ora però credo che anche Lei, prima di portare a termine il suo periodo di presidenza (spero il più tardi possibile!)voglia provare un’emozione forte come successo soltanto nel 1992. E’ ora di provare a vincere! per fare questo le proporrei di coinvolgere l’appassionato sponsor principale TEGOLA CANADESE ed i suoi APPASSIONATI e a noi CARI titolari, Sigg. MAZZER, al fine di compiere assieme a loro un ulteriore sacrificio economico per provare a fare una squadra ancora un pochino più forte che possa veramente lottare per vincere il campionato. Capisco che questi anni sono forse gli anni peggiori per poter pensare di spendere più soldi anche per le Aziende. Credo però che questa sia l’unica possibilità per poter portare ad alleghe un trofeo (campionato ma andrebbe benissimo anche una Coppa Italia, che quest’anno abbiamo buttato letterelmente nel cestino). Vedendo anche l’avvicinamento alla squadra che c’è stato quest’anno da parte del Sig. Alessandro Mazzer, mi spingo a pensare che sarebbe auspicabile un suo coinvolgimento anche societario al fine di poter ampliare il budget societario sempre sperando che poi gli altri piccolo sponsor non mollino.Questa operazione probabilmente ci permetterebbe di POTER APPENDERE AL PETTO FINALENTE UN PEZZO DI TRICOLORE.
    Cordialmente
    Edoardo
    Perchè il prossimemo anno non prova a dare un impronta diversa alla squadra, cercando finalmente

  19. Danilo

    Dopo la stagione regolare, che non è stata male rispetto allo scorso anno, abbiamo fatto un master round ridicolo, tutti si sono rinforzati e noi abbiamo cincischiato (chiedere al Cortina di Weissman!!!). Col Valpellice abbiamo fatto una montagna di partite consecutive dove nei primi due minuti di uno qualsiasi dei tempi abbiamo beccato almeno un gol da Sirianni (alla terza occasione avremmo dovuto imparare o no?).Qualche punto in più sul master round ci avrebbe evitato una squadra di mestieranti cattivi (ed un po’ troppo agili dopo simili battaglie ed un controllino anti doping andrebbe bene! Qualcuno ha fatto caso ai fari che aveva Sirianni al posto degli occhi durante la finale di coppa Italia?).Ad ogni modo, anche Pokel ha sbagliato qualcosina lasciando giocare (sarebbe meglio dire distruggere il gioco avversario e picchiare) il Valpelllice sul tema più congeniale ( vedi sopra).Al Pontebba l’hanno scorso ha mandato De Virgilio e soci a picchiare gli Aleghesi senza pensarci tanto.Sui giocatori, direi: Kuiper forte e fisico ma non sempre sufficientemente cattivo, Waddel ok, Tosic da rivedere, Mc Monagle idem, Lo Vecchio grande lavoratore ma non grande realizzatore (ogni tanto potrebbe anche passare il disco a Johansson!), Johansson non ha trovato la spalla giusta ma da rivedere, Guyer non si è’ capito come giocasse ma non è un gran realizzatore, all’Alleghe mancano un paio di giocatori fisici che sappiano fare anche gol (se alla prima partita qualcuno spiegava a Sirianni come funzionano le cariche probabilmente le cose sarebbero cambiate…). Di Domenico e/o Greg Jacina, ad esempio.Peccato perché la delusione e’ veramente grande e dopo los catafascio dello scorso anno dove indovinare le linee era più difficile che vincere alla roulette, ci siamo fermati ai quarti contro la semifinale. Qualcuno dovrebbe riflettere un pelino su queste situazioni.

  20. sarza

    …purtroppo anche il pacchetto dei locali non e’ piu’ quello di un tempo…nelle altre squadre ve ne sono di piu’ forti.
    Il Valpe ha dimostrato in tutta la stagione regolare (scontri diretti) di essere nettamente piu’ forte dell’ Alleghe.
    Quindi vittoria meritata e passaggio del turno altrettanto .
    e in bocca allupo al Valpe..
    Noi un Sirianni non l’ avevamo e questo nei paly off fa la differenza.
    Solito discorso sempre la coperta troppo corta.Quando hai il gran attaccante (Hogebonn) , non hai la divesa e viceversa.
    Alla prossima stagione..

  21. sayok

    la delusione è grande, ma nelle ultime partite l’Alleghe ha dimostrato di essere inferiore alla Valpe, purtroppo ci eravamo (io per primo) illusi che con un buon allenatore, il miglior parco italiani (DeToni,Veggiato,NIcola,Dennis,Rocco) ed alcuni stanieri indovinati (Waddel ed in parte Jeff) si potesse ambire all’agognato tricolore ma gli altri stranieri sono stati una delusione in particolare ci è mancato il cecchino! A questo punto spero che si prenda finalmente spunto dalla gestione che l’Asiago fa della sua squadra, sia manageriale sia atletica.I cugini arrivano sempre pronti ai play off nascondendosi nella regular season ed anche quest’anno con un budget inferiore al nostro ci sopravanzano senza contare i trofei da loro vinti negli ultimi anni pur potendo contare su un parco italiani inferiore al nostro! Hanno passato momenti bui in cui hanno fatto maturare i giovani senza svenarsi e quando si sono resi conto di avere un gruppo solido hanno investito pesantemente su stranieri che fanno la differenza!Spero che l’anno prox rimanga almeno Dennis e Waddell che nei rispettivi ruoli non hanno rivali in Italia, gli italiani sono buoni (certo per Lorenzi gli anni passano ma crescono cmq bene i vari Monferone Testori ecc). Per arrivare allo scudetto terrei pure Pokel che ha dato cmq un gioco, poi occorre prendere 2 terzini di livello, un cecchino, un centro ed un’ala forti…credo che sarebbe bello che una persona che ha fatto la fortuna e la salvezza per molti agordini ci potesse regalare anche un sogno…sto parlando di Leonardo Del Vecchio che risulta essere l’italiano con il patrimonio + alto…se buttasse al signor Rossi (grande presidente) qualcosina…la lista della spesa se volete la faccio io:-) CMQ SEMPRE FORZA CIVETTE!

    1. Christian

      Con budget inferiore al nostro? Solo Ulmer Bentivoglio Didomenico e Borelli saranno costati come tutti i nostri stranieri messi assieme!!

  22. Cence

    Condivido quello che hanno detto Zimpaty e Cence…cambiano gli stranieri , cambiano gli allenatori , eppure sono 80 anni che non si vince…tutta colpa dei ” foresti ” ? Credo che la Società abbia gran parte delle responsabilita . Premesso che il Presidente è solo da ringraziare , non possiamo però sperare che la Luxottica o la Tegola possano con i soldi risolvere tutto . Se non si crea il ” sistema ” non si vincerà mai ! ( presente l’ Inter di Moratti prima maniera ?? ) . La società deve crescere , strutturarsi , programmare…comunicare di più ! È mai possibile che in sei mesi non è uscita una intervista a qualche giocatore straniero ? ” Gino , come mai giochi cosi male ? ” ..Jonas come ti trovi in linea con Jeff ? ..anche questo vuol dire crescere e mettere i giocatori nelle condizioni per rendere al meglio e farli sentire civette 100% ! È giusta la scelta di non voler acquistare giocatori italiani ?? Non credo , anche i locali migliorerebbero perchè solo con il confronto continuo si migliora ! Sempre forza Alleghe ….

  23. Cence

    Ops , condivido quello che dicono Zimpaty e Sayok…ma parlare di Alleghe anche a ventiquatrro ore di distanza mi innervosisce. Che chance buttata…ma se non si cambia mentalità non sarà l’ ultima purtroppo

  24. ale(ssia)

    Stagione finita purtroppo, ma voleve ringraziare la squadra per quel che ha fatto vedere durante il campionato: partite emozionanti, tirate, ben giocate come non si vedeva da anni. Purtroppo è mancato qualcosa nei momenti topici, cinismo sotto porta e anche fortuna (se non gira, non gira proprio). Peccato, perchè mi mancherete!
    In bocca al lupo alla Valpe per il proseguimento del campionato (a questo punto vedete di vincere, così almeno potremmo dire che ci hanno buttato fuori i più forti).
    Spero di rivedere il 90% della squadra la prossima stagione, un po’ di continuità in questo senso non guasterebbe.
    Sempre e comunque forza Alleghe !!

  25. Trentacinque anni di hockey, penso siano sufficienti per sintetizzare la stagione appena conclusa.
    Sono tre stagioni che per un verso o per l’altro, toppiamo clamorosamente il top player. Quel giocatore da tutti invocato e che dovrebbe darci quel qualcosa in più per fare la differenza con gli altri. Tre anni fa arriva Anger, che a detta dei vertici del club, doveva garantire almeno una trentina di reti. Certo il giocatore non è stato certo in discussione per la qualità del suo gioco, ma a fronte di una quarantina di assist, le reti sono state solo 8 reti. L’anno scorso il “Colpaccio” che aveva mandato in fibrillazione tutto l’ambiente visti i numeri espressi in quel di Asiago, arriva Mister Adam Heinrich. Risultato 37 Assist e “solo” 14 reti (fatte quando trovava “l’ispirazione”), ne aveva segnate 11 solo nei play hoff l’anno prima. Certamente con l’Hogeboom visto all’opera provate ad immaginarvi più l’Adam ai livelli di Asiago. Certamente ora che siamo fuori, si cerca di trovare le pulci su tutto, ma penso che questo è quello che il campo ha sanzionato. Io dico che da quello che ho visto, manchi solo la ciliegina sulla torta: un Roy della situazione, che anche nelle serate storte faccia pendere dalla nostra parte i risultati che sono quelli che contano alla fine. Per mia opinione, la serie è stata persa in gara 3, quel 0-3 giocando male, ci ha iniettato un pò di paura ed insicurezza, condizionando psicologicamente le restanti partite. Non basta il gioco,che quest’anno c’è stato, il caricare a testa bassa con il cuore in mano, ma ci vuole l’autoconvincimento che si può vincere che non bisogna aver paura di farlo. Se così fosse stato vent’anni fa non avremmo portato a casa l’Alpenliga battendo squadroni importanti come in quelle stagioni, alis Bolzano e Milanesi. Bisogna saper vincere, bisogna volerlo e non aver paura come nella finale di Coppa Italia, il messaggio negativo, il campanello d’allarme di quella finale era questo. Un arrivederci a settembre con le “idee molto, molto chiare”.

  26. Sig

    Per me la nostra stagione e’ finita con la sconfitta in coppa Italia, dopo e’ stato tutto come al solito…..la solita..inutile..ennesima stagione delle occasioni perdute!

  27. Tifoso

    Condivido un po’ tutto quanto detto in precedenza. La delusione è grande soprattutto per chi sperava in play off lunghi e ricchi di emozioni. Forse non da vincere il tricolore ma sicuramente non da uscire al primo giro.
    Anche perché, diciamolo chiaramente è che le altre venete passano o rischiano di passare avendo dimostrando durante la stagione di valere meno.
    Siamo arrivati scarichi al momento top poi è chiaro che i nostri stranieri non erano i migliori del campionato e non erano quelli degli anni addietro. Forse si è sbagliato continuare senza cambiare ma con i se e con i ma non si fa la storia. Sta di fatto che il primo turno, pur se la Valpe ha merito, si poteva passare ed allora ecco che la stagione poteva comunque considerarsi positiva.
    Invece dal Master Round in poi la squadra è calata.
    Ci sarà parecchio da cambiare ma al di là di questo, sapere ora che ci attendono sei mesi di stop prima di iniziare nuovamente, mi mette davvero una gran malinconia e tristezza.
    Sempre e comunque forza Alleghe…!

  28. Bravo Cence, hai detto bene riferendoti anche all’aspetto della comunicazione. Questa è veramente latitante! La società ha un addetto stampa ma non esce nulla di informazione se non gli articoli delle partite. Ma questo non ci basta! Intendo che se johansson non gioca in una partita dei play-off (ma anche della stagione regolare) io tifoso, che seguo tutto della squadra durante l’arco dell’intero anno da tifoso ho il diritto di sapere tutto voglio che la Società mi dica perchè Johansson non gioca. deve dirmi se è per scelta tecnica dell’allenatore oppuere perchè si è fatto male ed in questo caso che cosa si è fatto. Su questo non ci aiutano neanche i cronisti dei giornali (gazzettino e Corriere delle Alpi, Sigg. mezzacasa e Orsingher) che molte volte raccontano ognuno una versione diversa. ma da chi prendono le informazioni? i giornali io li compero tutti i giorni e vorrei maggiore precisione (non me ne voglia Mezzacasa che comunque rimane un mito della cronaca locale dell’Hockey che merita grande rispetto per quello che ha fatto in 30anni di hockey).
    Dico solo che anche loro dovrebbero avere un interlocutore certo in società. Anche nell’arco dell’estate si sa poco o nulla sulla pianificazione della società. riguardo al mercato estivo io vorrei che ogni tanto il Presidente passasse qualche pur minima indicazione sugli obiettivi di mercato all’addetto stampa e che questi ne dia comunicazione sul sito per creare uun po di interesse invece niente fino al comunicato ufficiale ed anche questo rigorosamente dettato da Toronto. Fare comunicazione è basilare per creare passione ed interesse alla disciplina. e poi noi tifosi simo in tanti e abbiamo fame di notizie anche quando il movimento è fermo.

  29. Francesco

    Allora se vogliamo essere onesti e sinceri, dobbiamo dire che questa serie potevamo pure vincerla, se certi episodi fossero girati in maniera diversa e se non si dormiva nei primi secondi dei tempi, ma a parte questo con la stessa sincerità direi che la Valpe è superiore a noi sicuro come giocatori stranieri, mentre non allo stesso modo con gli italo. Però a livello di stranieri provate a fare un confronto Parise-Dennis(forse dico forse vince Dennis), Tomko-Kuiper vince il primo almeno per il rendimento costante, Johnson-Mc Monagle cento volte il primo, Anderson-Tosic stessa cosa,Spelda o Baier sono inferiori a Waddell, che è l’unico nostro terzino degno di essere chiamato tale(e che dovrebbe essere tenuto), ma gli altri per carità non sono giocatori che fanno fare il salto di qualità, anzi, vogliam poi parlare dell’attacco???Non c’è un nostro attaccante ai livelli di Sirianni, come non c’è una nostra ala ai livelli di Dupont o di Dicasmirro. In più loro hanno dei jolly come Inhachak e Intranuovo e un italo come Aquino che non è proprio da buttare. Noi a parte Rocco, Nicola e Veggiato chi abbiamo di attaccanti degni di essere chiamati tali????nessuno, solo Johansson sulla carta che comunque non si è espresso come sa fare. Guyer sarà forse un buon giocatore, ma non è lo straniero che fa fare il salto di qualità. LoVecchio ottimo lottatore, ma uno straniero deve fare molti punti e fare la differenza, e si sapeva fin dall’ inizio che non era un uomo punti. Grazie alla società che abbiamo una squadra in A1 da tantissimi anni, ma nello stesso modo scusate, ma non c’è una struttura degna dell’ A1. Imparare da società come Asiago, Renon,Valpusteria che sono sempre in alto e che hanno locali che spesso fanno punti decisive nelle partite, vedi i vari Benetti, Tessari, Spinell, Daccordo, Hofer, Willeit, Bona solo per fare qualche nome. Ma questi giocatori sono venuti fuori da anni di programmazione nel settore giovanile, anni di determinate impostazioni tecniche partite dal basso con allenatori competenti, vedi lo slovacco Holaza per il settore giovanile dell’ Asiago. Noi siamo lontani di molto da questi modelli societari e per questo continueremo nell’ anonimato, a meno che non si voglia fare una pazzia societaria tipo spendere caterve di soldi per una stagione portando signori stranieri, con lo stesso rischio di determinare un fallimento. Quindi grazie ci sta alla società, ma anche una bella e dura critica, perchè manca di una struttura forte e manca molto nel reparto osservatori. Guardate gli stranieri del Renon, Kemp, Mitchell, JACINA, TUDIN, DURNO, PERNA, sono tutti giocatori di livello, gente che ti cambia la partita da un momento all’ altro. Merito a Pokel per la crescita di Jari Monferone che può fare grandi cose anche grazie al suo fisico. Dennis non so se rimarrà, ma indipendentemente da questo serve uno scossone nella pianificazione societaria, e soprattutto ben venga anche qualche italiano da fuori per stimolare i locali, vedi casi di Felicetti a Cortina, o di Margoni quando era a Pontebba. Bisogna strutturare il settore giovanile e a livello di prima squadra prendere stranieri di livello insieme , non uno-due un anno, un latro buone nel 2010, tre nel 2012, ecc…6-7 stranieri quelli che volete ma da prendere in una sola stagione. Non è possibile aver avuto separati i vari Anger, Hogeboom, Waddell, ecc…e basta trivele nel vero senso della parola alla Giallonardo, Tosic, ecc…basta illudere la gente, abbiamo un allenatore competente mettiamogli a disposizione degli altrettanto uomini in grado di essere dei professionisti e dei validi giocatori, in piu puntiamo ad un settore giovanile strutturato da una persona competente e in grado di pianificare ottimamente.

    saluti

  30. Giba

    Le allusioni al doping per alcuni giocatori della Valpe sono per lo meno ingenerose. Dupont e Dicasmirro sono il motore della prima linea, Sirianni per chi ha visto tutte partite non è una gran pattinatore, spesso butta il disco nell’angolo e i due mastini vanno a prenderlo, lui finalizza e la sua grande forza che vede la porta come pochi in Italia. La valpe è venuta a giocare ad Alleghe sempre il giorno prima riposando in albergo mentre l’Alleghe l’ha fatto solo per il turno decisivo ma era la terza partita in una settimana ed è servito a poco. Comunque onore all’Alleghe tutta la Valpellice vi stima sia come squadra sia come tifosi per la vostra competenza.

  31. ALE (SSIA)

    Grazie alla squadra per le belle partite che ci ha fatto vedere. E’ mancato qualcosa nei momenti topici (cinismo sotto porta e anche un pizzico di fortuna in più), ma lo spettacolo e la grinta (in regoular season) non sono mancati. Spero di rivedere il 90% del team la prossima stagione, un po’ di continuità non guasterebbe in questo senso.
    A questo punto in bocca al lupo alla Valpe, vedete di arrivare fino in fondo, così almeno potremmo dire di essere stati buttati fuori dai più forti.
    Alla prossima stagione e sempre forza Alleghe!

  32. Claudia

    peccato uscire di scena così presto. Onore e merito alla Valpe. Gran bella squadra! Complimenti avete meritato di passare il turno e e buona fortuna per le semifinali! Grazie all’ Alleghe e alla dirigenza, grazie per le belle emozioni che ci avete regalato e al prossimo anno! Non vanno dimenticati gli sforzi e i sacrifici che ogni anno una società piccola come Alleghe deve sobbarcarsi per rimanere in Serie A. Continuerò a seguire questo avvincente campionato. Approfitto del sito per ringraziare tutti i radiocronisti di Tutto l’Hockey per il loro lavoro e per la professionalità che li contraddistingue! Io le partite le seguo attraverso le loro voci. Un saluto a tutti i tifosi dell’Alleghe a presto! Comunque e sempre buon hockey a tutti!

  33. Danilo

    Bravo Zimpaty, concordo pienamente sul l’aspetto della comunicazione.Speriamo che la nuova stagione arrivi con migliori auspici.

  34. E ho guardato dentro un’emozione
    e ci ho visto dentro tanto amore
    che ho capito perché non si comanda al cuore.
    E va bene così…
    senza parole… senza parole…

  35. chicco

    Voglio dire GRAZIE alle Civette che hanno fatto, a mio avviso, un campionato giocando belle partite e un buon hockey. Erano alcuni anni che non ci si divertiva così, vedendo gioco, obiettivi possibili, speranze, delusioni, e legame fra squadra e pubblico.
    Non eravamo (o meglio non siamo) una squadra da scudetto anche se ci potevano essere delle favorevoli condizioni. Se guardiamo i punti (PTS) ottenuti in 36 partite, abbiamo chiara la posizione dei valori in campo:
    Puster 407, Renon 370, Bolzano 347, Valpe 346, Asiago 345, ALLEGHE 305, Cortina 282, Milano 229, Fassa 221, Pontebba 191.
    Forse non vuol dire niente ma…il posto più o meno è quello.
    Ora penso al domani e spero nella riconferma di Dennis e dell’ALLENATORE che se operativo anche nelle scelte di mercato (e auspico siano non solo straniere!), sicuramente saprà portare le Civette molto in alto!
    Da tifoso dico grazie ai giocatori, ma anche allo staff, ai volontari, alla dirigenza, agli sponsor e soprattutto al Presidente Rossi.
    Una ultima riflessione va fatta sul “vivaio”, puntando ad un rilancio fra i giovani di questo sport con l’aiuto di tutti perché dobbiamo essere orgogliosi di avere una squadra che gioca in serie A portando alto il nome della nostra terra.

  36. Fabio

    Peccato!! Ci è andata male anche quest’anno. Spero che qualche transfer rimanga : Dennis, Lovecchio, Waddel…sennò ogni anno si riparte da zero. Spero che rimanga anche il Mister. E che finalmente arrivi lo Sniper che ci manca tanto….Sempre e solo Alleghe

  37. forza valpe

    onore all’alleghe tifosi giocatori e dirigenza!!! ci avete fatto tanta paura!!!! e nonostante noi avessimo una rosa piu competitiva voi giocavate alla pari di noi!!! mi piacerebbe si rigiocasse una finale di coppa o di campionato ad alleghe e vedere come andrebbe ma secondo me ne uscireste vincitori voi!!! cmq leggendo i post i tifosi di alleghe sono tutti leali e onesti però quello che ha scritto del DOPING dovrebbe farsi un esame di coscienza!!! perche per quanto mi riguarda non esiste uno sport piu pulito dell’hockey!!! ONORE ALL’ALLEGHE MA…. FORZA VALPELLICE

  38. marco

    per vincere servono giocatori piu’ forti…..e visto che de toni, veggiato e lorenzi sono in la’ con gli anni….servono sia stranieri che italiani piu’ incisivi….altrimenti nada come sempre…

  39. Claudio

    E adesso pianificare, portare avanti un progetto: non è possibile cambiare ogni anno tutti gli stranieri. Già in Italia arrivano a fine agosto, iniziano il campionato con un solo mese di lavoro assieme, la prima andata e il primo ritorno servono per mettere insieme i pezzi, non si può ogni anno così. E’ sempre un ricominciare per poi disfare in primavera. Dennis, Rocco, Waddel, Lo Vecchio devono rimanere insieme a Pokel ed essere la base della prossima stagione.

  40. priondolo

    ieri sera la serie c, battendo il como 3-2 si è qualificata in semifinale.possibile che su questo sito nessuno dica niente?

  41. Cence

    Non si dice niente caro Priondolo perchè oggi l ‘ hockey è come il rugby di 15 anni fa ! Sport di nicchia , per pochi , e siccome è per pochi gestito con poca professionalità ! È uno sport tra i più belli che ci siano ma se non viene promosso , se non viene publicizzato , se non si crea un progetto serio continuerà ad essere uno sport per pochi ! Ed il livello non salirà , e gli stadi rimarranno quelli che sono , e ci sorbiremo le stantie telecronache del giovedi sera…e non ci saranno sponsor di livello , e le grandi città saranno escluse…bhe in tutto questo panorama la Federazione che fa ??? In questo contesto anche una società piccola come la nostra ne avrebbe dei vantaggi , perchè cara Claudia , piccolo non vuol dire disorganizzato …

  42. Karen

    Caro Priondolo

    ho sempre tenuta aggiornata la pagina della C
    con risultati foto e statistiche.
    Ho chiesto più e più volte collaborazione. Inizialmente mi mandavano i risultati tempo per tempo poi più nulla.
    Io posso fare poco se non ho notizie
    L’unico che mi mandava gli articoli è Bona.
    Se non ho notizie non posso fare nulla

  43. i pare proprio ingeneroso criticare chi facendo volontariato, si presta a dare una mano alla società. In tanti anni ho imparato che chi critica, sono quelli che appoggiati ad un bancone di un bar, hanno tempo e modo di dire e pensare le critiche. Si dice che chi non fa niente non sbaglia mai e allora non resta che fare un plauso a questi “perfettini”. Con le chiacchiere si stà a “zero”, con il lavoro a volte si può anche sbagliare. Attorno alla società, che danno una mano in maniera convinta e passionale, vedo tante persone che mese dopo mese, in maniera totalmente gratuita, mettono a disposizione il loro tempo prezioso. Gente che anno dopo anno in silenzio e senza le luci della ribalta, permettono a questa realtà di esserci, altrimenti da tempo si parlerebbe del nulla.
    Remiamo una volta tanto tutti dalla stessa parte, l’alternativa è quella di vedere l’hockey fatto solo dagli altri.

  44. Cence

    Nessuno critica chi fa volontariato ! Ma il volontariato può essere solo una parte della struttura societaria ! Col volontariato non si vince nulla ! Non si costruisce nulla ! Non è colpa di Karin se la comunicazione è quello che è ! Ma di chi non la fa lavorare come si dovrebbe lavorare !!! Karin fa anche troppo e si deve solo ringraziare ! Non si vuol capire che anche nel piccolo ci vuole professionalità e programmi !! E gente che capisce di sport…Fare le cose male o bene si perde lo stesso tempo , e a volte farle bene si risparmia pure….con la mentalità piccola resteremo piccoli .

  45. PP

    Grande Bona, appossionato e tifoso n°1, e grazie anche a Karen e tutti per il bellissimo sito.
    Anche se siamo delusi, pensiamo che abbiamo comunque visto delle belle partite, e perlomeno siamo usciti con l’onore delle armi con una squadra, ed i loro tifosi, che hanno dimostrato di saper “vincere” rendendo onore agli sconfitti senza inutili sfottò.

  46. AMO_ALLEGHE_SEMPRE

    Certi commenti sono veramente fastidiosi!!!
    L Alleghe ha gli stranieri scarsi sia in difesa che in attacco, sono piu forti quelli delle altre squadre, gli italiani sono vecchi, nn fanno la differenza ecc ecc…
    Ma nella stagione regolare quando si vinceva con chiunque (ricordo le 10 vittorie consequtive)e anche se si perdeva si lottava fino all ultimo perchè si leggeva di difesa fortissima a attacco buono?
    sono d’accordo anche io che mancava un alla Sirianni Hogeboom o Faulknar che la buttasse dentro ma nn mi sta bene sparare a zero contro tutti!!!
    Io sono deluso nn della squadra, che penso che abbiano dato sempre il massimo ma di com è andata… con un pizzico di attenzione in piu e magari un po di fortuna si andava avanti e mi viene il nervoso perchè quest anno la finale era alla nostra portata!!!
    Va beh passerà, adesso forza Asiago! solo perchè le altre hanno tutte zero scudetti come noi:-)
    SEMPRE FORZA ALLEGHE!!!

  47. DaleDegray

    CENCE Presidente e Santo subito!!!
    Facile parlare ma perche non ti presenti alla prossima assemblea di Società, candidandoti come Presidente? a te poi l’onore e l’onere di cercare uno Sponsor che porti tanti soldi (ma tanti tanti) e che dia finalmente la possibilità di avere una struttura societaria fatta da professionisti, quindi pagati, incluso un Public Relation Man che tenga tutti informati e non come Matteo e Karen che purtroppo devono anche lavorare (per poter vivere immagino). Poi forse avrai bisogno di un Vice Presidente professionista, non di uno che fa l’idraulico ornmai per hobby, dato che passa più tempo allo stadio e a guidare il pulmino per portare a casa i ragazzi delle Under dopo gli allenamenti, che al lavoro (mi sà che a casa ci stia proprio poco). Poi forse di un paio di Allenatori professionisti per le Under, in modo che il vivaio cresca. Poi ti suggerisco anche un Medico professionista, non uno che si dedica all’Alleghe gratis e che fà i doppi turni in ospedale per poter essere presente alle partite della serie A. Quindi un Massaggiatore, un Fisioterapista, un paio di Attrezzisti, qualche Autista per le trasferte delle giovanili, eccetera. Tutti a pagamento ovviamente!
    Dimentico qualcosa? A si! anche qualche volontario (questi però gratis)
    Auguri!!

  48. Dale Degray

    Cence Presidente (e Santo) subito!!
    Ma perchè anzichè scriverle solo le cose non le metti anche in pratica?? Basta che ti presenti alla prossima assemblea di Società e ti candidi come Presidente. Se eletto avrai l’onore e l’onere di strutturare una Società di Professionisti. Innanzitutto dovrai cercarti uno Sponsor che ti porti tanti soldi (ma proprio tanti tanti). Cosi poi potrai iniziare ad avere un Addetto Stampa ed alle Pubbliche Relazioni a tempo pieno, mica come Karen e Matteo che devono anche lavorare (per vivere immagino). Poi magari potrai nominare anche un Vice Presidente “serio”, e non come quello che c’è ora che oramai fà l’Idraulico per hobby, dato che passa più tempo allo stadio e alla guida dei pulmini per gli allenamenti e le partite delle varie Under (mi sà che a casa ormai ci stà ben poco). Poi sicuramente potrai avere un paio di Allenatori professionisti (dato che avrai molti soldi da spendere) per far crescere il vivaio. Dopodichè un Medico Sociale a tempo pieno e non come quello che c’è ora che fà i doppi turni al Pronto Soccorso per poter seguire la Serie A. Poi un Preparatore Atletico, un Massaggiatore, un paio di Attrezzisti, un paio di Addetti al ghiaccio e autisti per la Rolba. Dimentico qualcosa? a si!! magari potrai cercare anche un po di volontari per dare una mano di tanto in tanto, giusto quando serviranno (magari questi si li troverai gratis!!).
    Auguri e buona fortuna.
    PS: A stagione ormai quasi finita colgo l’occasione per salutare e ringraziare, da parte mia e spero da tutti quelli che vogliono bene all’Alleghe Hockey, tutti coloro i quali si danno da fare, non a parole ma con i fatti, per far si che l’Alleghe Hockey possa continuare la propria attività. Presidente Rossi in primis.

  49. Spero che ti sia reso conto della tua affermazione. Che con il Volontariato non si costruisce nulla, devo dirti allora che sei fuori dal mondo e non sai di cosa stiamo parlando. Vorrei che un mattino ci si alzasse che tutti quel qualche milione di persone che lo fanno decidessero di fare basta e non parlo solo a livello sportivo. Prova ha pensare comunque a tutte quelle piccole realtà sportive, che stanno in piedi per la passione disinteressata di appasionati, sempre più pochi al giorno d’oggi e che si prestano TOTALMENTE IN MANIERA GRATUITA.

  50. Ora ci mancava pure il Cortina in semifinale per rendere ancora più amaro questo finale di stagione. E’ l’ennesima dimostrazione quanto sia relativa la stagione regolare.
    Che serva è indubbio, ma ricordate il Milano arrivato sesto alcuni anni fa? Ebbene primo era arrivato la sorpresa Vipiteno di mister Thierrault, poi nei play hoff le cose sono andate diversamente. E che dire del Brunico degli ultimi anni? Per i play hoff ci vuole un’altro tipo di approccio, che deve essere l’allenatore a dare ai suoi giocatori. Giocare ogni due giorni con gli stessi avversari diventa una sorta di diabolica partita a scacchi, dove sbagliare anche una sola mossa può costar caro.

  51. Cence

    Alessandro , stiamo parlando di sport professionistico ? O che ? Lo sport professionistico , o comunque semi profesionistico si deve basare sul volontariato ? RIPETO , tanto di cappello a chi fa volontariato ( lo faccio anch ‘ io se ti puo interessare ), ma sono fondamentali nello sport di base , nella promozione ( forse..) , ma non per vincere i campionati !! ….ed invece di pensare a crescere siamo qua a vedere cosa fa il Cortina ! Samo fuori noi ! ! Cosa importa chi vince…..

  52. errol r.

    Penso che per una realtà come l’Alleghe prescindere dai volontari e dal volontariato sia impossibile. Credo anche che affidarsi ai volontari non voglia dire non essere professionali o fare scelte non professionali. Ho fiducia nel presidente Rossi e ritengo che, per quanto delusi per l’esito della stagione (e io lo sono), non bisogna buttare tutto all’aria, ma guardare avanti con nuovo entusiasmo, voglia e stimoli (ossia con idee e progetti commisurati alle possibilità economiche del club). Sono convinto che qualche errore sia stato commesso, ma fa parte del gioco anche questo. Mi piacerebbe (ma mi rendo conto che non sarà facile) che dagli errori si trovassero gli stimoli per ripartire più forti, che vorrebbe dire ripartire consapevoli di quanto fatto positivamente (per ripeterlo) e di quanto fatto meno positivamente (per migliorarlo).
    Un’ultima considerazione riguardo a quanti criticano la “comunicazione” della società: Karen e Matteo hanno fatto (gratis) un lavoro enorme per promuovere l’Alleghe e l’hockey. Chi non riconosce questo non ha diritto di critica.
    Concludo con una proposta semplice rivolta a tutti gli innamorati dell’Alleghe Hockey: fatti (anche piccoli, ma utili), non parole!
    Naturalmente: alè, alè Alleghe!

  53. Christian

    Riporto e sottoscrivo quello che ha scritto Nicola Fontanive sulla sua lagina di facebook qualche giorno fa:
    “Se metá di quelli che spalano merda sull’Alleghe avessero visto metà delle partite casalinghe di quest’anno avremo avuto la media spettatori piu alta di tutta la serie A”

    Direi che ce poco da aggiungere!!

  54. Voglio chiudere questa animata discussione, con questa considerazione, se qualcuno ha le doti, la volonta, la passione e si sente propositivo, ben venga e si faccia avanti che penso ci sia spazio e tempo per chi vuole in maniera costruttiva e passionale contribuire a rendere questa società ancora più forte e vincente, io cerco nel mio piccolo di farlo da una trentina d’anni. Il tempo ci dirà poi se è abbastanza o se ci vuole qualcosa di ….più. Biancorossi “finchè morte non ci separi”!!!!!!

  55. AlexFI

    ma tu guarda che stagione strana! Asiago elimina Bolzano, Cortina elimina Renon (e chi ci avrebbe scommesso!) Milano che fa sudare sette camicie al Valpusteria. Adesso ci tocca tifare per la Valpe? Mi mangio le mani pensando ai derby perduti di questa semifinale che ci vede (ahimé) già fuori.

  56. Simone

    Ad Asiago vincono ma di volontari a livello di prima squadra ce ne sono pochi credetemi, c’è una struttura solida da anni, ma con persone preparate e pagate, vi faccio un esempio il loro preparatore dei portieri è lo stesso da anni e li cura bene evidentemente, idem per i responsabili del settore giovanile. Ma cosa importa ora cosa fa il Cortina, scusate eh ma sinceramente pur tifando Alleghe preferisco loro al Bolzano o al Renon e anche alla Valpe, e penso che la semifinale se la siano meritata eccome, anche perchè hanno si loro dei signori stranieri, solo due nomi Dingle e Gron, senza contare Levasseur. In più un certo Felicetti, uno che stimola i locali e che forse serviva anche a noi, ma va beh gli italiani non si comprano mai, vedi Dorigatti in passato. Abbiamo un ottimo allenatore, ma non può fare i miracoli eh intendiamoci, perchè se quest’anno togliamo Rocoo e Veggiato forse saremmo a pari punti con l’ultima. Non c’è un minimo di programmazione, i giovani giocano di piu quest’anno solo perchè c’è Pokel, vedi Monferone, ma se di fianco si trova stranieri mediocri si fa BEN poco per far crescere i locali. Possibile mai un anno da centrare insieme gli stranieri, perchè non un attacco con insieme Hogeboom, Rocco, Anger, e magari un centro come quello che hanno gli odiati cugini(che sono in semifinale). Foorstrom con Waddell, Jacobsen, Schutte no eh???? Dennis se va via bisogna pensare a chi prendere e non sarà facile visto i pessimi portieri ingaggiati dalla società negli ultimi inizi di stagione prima che arrivasse Dennis, vedi i vari Askey, Tornqvist…ma mi chiedo come vengono scelti se vengono visti giocare gli stranieri o guardano solo le statistiche, non pèerchè altre società di A1 o li vedono giocare dal vivo oppure su video, ma li vedono. Noi mi sembra che con tutti gli acquisti a vuoto degli ultimi anni speravamo che fossero stelle, ma era una speranza non fondata, vedi esempi Giallonardo, Brown, Lang…ma va bene fare gli elogi alla società, ma bisogna invece fargli una bella tirata d’orecchie per il mercato, anche perchè l’unico dico l’unico anno in cui serviva il botto per i playoff, lo sniper, zero niente, gli altri anni quando le nostre possibilità scudetto erano ridicole sempre l’acquisto dell’ ultimo minuto, quest’anno no proprio quello che ci mancava. Non ho parole, delusione e basta, e sono uno di quelli che ha pagato abbonamento e biglietti.Ho il diritto di esser arrabbiato. scusate per i toni, ma ci terrei a vedere vincere la squadra per cui tifo

    Simone

  57. PAOLO 60

    Le parole di FONTANIVE sono la pura verità!!!!! una piccola riflessione sulle regole dell’hockey prendendo in considerazione l’attuale classifica di serie A di calcio. PLAY OFF (ipotetici)…………(1 – 8) Juventus- Catania…………….Juventus eliminata
    (2-7) Napoli- Roma ………….Roma eliminata (3-6) Milan-Fiorentina……….Milan eliminato (4-5) Inter-Lazio……………Inter eliminata ……. SEMIFINALI Lazio-Catania e Napoli-Fiorentina………. che senso ha che l’ottava classificata della regular season (36 incontri) possa vincere lo scudetto? se ha senso, a cosa serve la regular season?

    1. Mauro

      Sicuramente queste regole rendono il campionato più avvincente e non puoi permetterti ma di abbassare la concentrazione e la tensione. E poi cerchiamo almeno nell’hockey di tenere lontano il calcio.

  58. Cence

    Concordo con errol : ” che dagli errori si trovassero gli stimoli per ripartire piu forti ” . Errori se ne fanno anche quando si vince , figurarsi quando si perde . Nessuno vuol dare adosso a nessuno . Non si può intavolare una discussione senza che nesuno si senta offeso ? Fontanive dice che è stata spalata merda ( non proprio elegante..) : onestamente su questa pagina ho letto molti ringraziamenti al Presidente , tanti che sperano il ritorno del Mister e di tanti giocatori , ho letto molti complimenti per il gioco fatto quest ‘ anno e per l’ impegno di TUTTI !! Cose evidenti e da sottoscrivere !! Ma si può migliorare qualcosa per il futuro o va tutto bene cosi ? Fate voi . A me piacerebbe anche vincere ogni tanto….
    Forza Alleghe sempre comunque e ovunque .

    1. Christian

      non credo Fontanive si riferisse direttamente a quello che è stato scritto qua, o almeno non solo, ma fosse un pensiero in generale che poi non riguarda solo i tifosi dell’Alleghe ma diciamo che calza a pennello ad ogni italiano medio..

  59. jimmy

    Alleghe, un piccolo paese con una piccola squadra, mi spiace, ma non vinceremo mai nulla, non abbiamo la mentalità vincente.
    Per avere la media spettatori più alta del campionato si deve fare del bel gioco, per vincere un campionato si deve essere in forma soprattutto nei momenti che contano, noi lo siamo stati per dieci partite, poi la solita mediocrità. Seguo l’ alleghe da 30 anni e sono 30 anni di illusioni e delusioni, che amarezza.

  60. Andre

    Lo schock é ancora palpabile…é una brutta botta per tutti dagli addetti ai lavori,ai giocatori e per finire a noi tifosi.
    Apparte gara 3,le altre son state decise da tanti episodi…rendo merito alla Valpe che ha saputo sfruttare certe occasioni!
    Ai nostri giocatori locali mi sento di dire solo un enorme grazie,da ciaki a cika,che migliorano sempre ogni anno che passa,a nicola per tutto quel che si mette in gioco,a Veggiato che quest’anno ha superato solo un tale Errol Rausse,a bondra e alberto,jari che ha un gran potenziale,al nostro capitano e a tutti i giovani…
    Capitolo stranieri: non metto in croce nessuno,c’é chi critica McMonagle che secondo me ok,non è il campione ma un comodo jolly,e lo terrei visto che tra un anno potrebbe diventare italo; kuiper e tosic mi lasciano perplesso,l’impegno non si discute,ma per fare un confronto: eravamo abituati l’anno scorso a Forsstrom e Haverinen…;Waddel l’unica pecca che ha forse é farsi pizzicare nei falli stupidi:mi spiego,le prende spesso senza che nessuno se ne accorga,ma le rende in maniera un po’ meno furba diciamo;capitolo Guyer: doveva essere il nostro centro di prima linea…non si e’ ambientato ok,mi dispiace perche non mi sembra cosi scarso,ma…doveva segnare pero,e non l’ha fatto;idem johanson,non discuto le sue qualita,anzi,per me se si volevano i suoi gol doveva esser schierato in maniera diversa;LoVecchio io lo terrei,non avrá fatto tanti punti,ma è un gran trascinatore,carismatico e lavoratore,se a finalizzare il suo lavoro c’era un Sirianni(visto che parliamo anche di lui anche se per me siamo noi a renderlo un fenomeno),il buon Jeff avrebbe quantomeno assist a go go…servono anche quelli come lui!Adam e Vince ci hanno dato e possono darci ancora tanto,mi dispiacerebbe molto non rivederli il prossimo anno.
    Detto questo vorrei solo aggiungere che non capisco perchè la luxottica nel nome di Delvecchio non sia un main sponsor,ma i motivi anche se noi non lo sappiamo ci saranno!…
    Sarebbe bello il prossimo anno ritoccare la squadra,con innesti certi,non scommesse…
    E tema volontariato: da chi lavora allo stadio, a chi gestisce il sito un grande Grazie,solo con voi possiamo continuare a parlare e scornarci su questo meraviglioso sport e sul Grande Alleghe!
    Ampezzani sfottono sempre e dovunque, ma noi siamo con la squadra nel bene e nel male,i 49 loro tifosi e gli altri part-time loro ci sono solo quando si vince: ai scoiattoli nella loro arroganza e nei loro folkloristici sfotto dico che del vostro parere: ME NE FOTTO!
    Ringrazio invece i tifosi del valpellice e dell’asiago con cui e’ stato anche divertente condividere le partite…
    Il problema rimane uno: sono gia in astinenza da hockey e siamo solo a marzo……..

    1. Mauro

      Resistere fino a ottobre sarà molto dura! Mamma mia! Speriamo passi in fretta l’estate… Forza alleghe

    2. wayne

      come detto da qualcuno in post vecchi sembra sempre che per destino ogni anno manchi qualche cosa
      l’anno passato per me avevamo un parco stranieri che tecnicamente parlando raramente abbiamo avuto ad alleghe nelle ultime 10-15 stagioni
      purtroppo mckenna non ha mai voluto cambiare la sua impostazione di gioco in fase difensiva,buchi enormi,contropiedi assurdi in ogni partita,cambi di linee ad oltranza che per me fanno solo confusione
      c’e’ da dire pero’ che avevamo il miglior power-play in assoluto del campionato

      quest’anno esattamente il contrario con pokel che ha messo benissimo la squadra in campo,compatta,chiusa,abbiamo penso la 2-3 miglior difesa,dennis c’era anche prima quindi dipende dagli schemi,tutte le linee giocavano cosi’,ognuna coi suoi limiti chiaramente
      power-play invece disastroso,macchinoso,e qui critico pokel,non sopporto gli allenatori che imperterriti continuano con gli stessi schemi quando e’ evidente che non vanno

      grande sfortuna all’inizio con l’infortunio di guyer,giocatore le cui statistiche erano veramente buone,purtroppo cosi’ e’ stato pregiudicato da subito il suo inserimento
      lovecchio,per me giocatori cosi’ che danno l’anima bisogna sempre averne in squadra,pero’ tecnicamente non riesce a giocare di fino,l’avrei visto bene in una linea hogeboom-johansson-lovecchio,solo con johansson assolutamente no,sono troppo differenti,nei tempi dei passaggi,dei movimenti

      con hogeboom al posto di guyer ed uno schutte o forstromm in piu’ in difesa per me col valpe passavamo sicuri

      forza alleghe

  61. Riccardo

    Per me Fontanive può scrivere quello che vuole, la squadra ha giocato bene e a tratti ha fatto meglio di quanto mi aspettassi, però come in tutte le cose bisogna vedere i risultati, e alla fine ci ritroviamo con una finale persa di Coppa Italia e con un settimo posto in campionato, forse se qualcuno si lamenta non ha poi tutti i torti.

  62. Turnball

    X André
    Analisi eccezionale e lezione di hockey anche per i “non udenti” cioè coloro che sentono solo la sua, anche oltre la balaustra.

    1. Andre

      Grazie…secondo me ripeto, ci son tante persone con cui si può parlare tranquillamente, io ho la mia idea e tu la tua, ma non per forza se non la pensiamo uguale uno o l’altro non capisce un cazzo…con i confronti come ha detto qualcuno qui sopra si può crescere,criticando e basta non si va avanti…anzi,spero solo che la voglia di costruire qualcosa d’importante non manchi mai, quando si smette anche di sognare allora si è davvero alla frutta!…sono stufo come tutti, ma non accusiamo l’uno o l’altro, come si vince insieme si perde insieme!

  63. forza valpe

    grazie a tutti i tifosi dell’alleghe che tifano valpe!!!
    davvero sportivi!!! e gli altri che tifano cortina sfigati loro perche tanto siamo avanti noi!!!!!!!!!!!!!!!!! forza valpe!!!!! al prox anno!!! e speriamo una stagione piu fortunata per voi!!! noi non ci lamentiamo questo anno ciao!!!!!!!

    1. luca

      Non prendertela”forza valpe”ma personalmente scegliere tra voi e il cortina è come scegliere se darsi una martellata con un martello o con una mazza…ovvero non saprei chi scegliere…

      1. forza valpe

        ahahah però ai scritto forza valpe!!! anche se è il nome del mio accaount secondo me sotto sotto tifi valpe!!! ciao speriamo per la prox stagionee!!!!!!

  64. Per il prossimo anno spero che resti Tom Pokel e che possiamo prendere (se vengono) i suoi due pupilli Goebel (reduce da un importante infortunio) e DeVergilio oppure al posto di Goebel Marty Guerin (ex Pontebba, reduce anche lui da immportante infortunio). I gemelli del gol li rivedrei volentieri in Italia …ma ad Alleghe. Questi sono tutti fior di giocatori. gente che ti fa fare il salto di qualità.

  65. Sarza

    Mi sa che e’ meglio comprare mediocri stranieri fino a gennaio.
    Cercando di arrivare nei primi 8.
    Poi nel mercatino di riparazione si comprano “quelli buoni” che costano meno a “gettone” e il gioco e’ fatto.
    Cortina,Asiago,Valpe,Valpusteria in semifinale e quasi quasi in finale ci vanno Asiago e Valpe che rano arrivati indietro..WOW..
    Qualcosa non mi torna.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tanti Auguri a….

Prossima Partita

Fassa Falcons vs Alleghe Hockey (On time)

Gianmario Scola
U.15 20/21

Calendario

Novembre: 2020
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 
2348
910111213
16171819
2324252729
30