+39 0437 523176 / info@alleghehockey.com

U.19: Civette di rigore ad Asiago

Quando le squadre si equivalgono a decidere sono gli episodi. Lo scorso 26 dicembre la tombola dei rigori era stata favorevole ai Bolzanini dell’Academy, questa volta, invece ad Asiago, la ruota ha girato a favore delle Civette. Gran bella partita anche quella di giovedì 28 dicembre all’Odegar di Asiago. Sul ghiaccio scendono due formazioni rimaneggiate, ma decise a giocare a viso aperto senza particolari tatticismi: partita tirata sino alla fine, assai piacevole da vedere anche grazie ad un ottimo arbitraggio ben lontano da quello purtroppo visto altre volte. Momenti di ansia prima della partita per i Boce, bloccati lungo la strada da una foratura e giunti allo stadio appena in tempo per cambiarsi. Lo stato delle strade, poi, hanno comunque fortemente rallentato l’arrivo ad Asiago. Ottimo il rientro in squadra di Alessandro Sorarù.

La prima frazione è appannaggio dei padroni di casa scesi in campo molto decisi, con un bel gioco di squadra ed un forsennato pressing che mette in grande difficoltà la difesa delle Civette. I Boce non rinunciano ad attaccare, ma soffrono le veloci ripartenze dei Leoni che passano all’11’57” con una ben congeniata e veloce serie di passaggi conclusa in rete. Anche l’Alleghe ha le sue occasioni davanti all’ottimo Longhini, ma deve nuovamente capitolare al 16’19”. La difesa delle Civette lascia un tiro di rigore all’attaccante asiaghese Sambugaro, che ha tutto il tempo di prendere la mira e freddare l’incolpevole Jodie Manfroi, autore nel complesso di una prova eccellente.

Dopo la pausa i Boce tornano in campo più decisi e convinti rispetto al primo tempo. Iniziano a macinare gioco ed i Leoni vengono pressati fin dal loro terzo difensivo. Non hanno più la possibilità di ripartire spesso con veloci folate verso la porta di Jodie Manfroi, che, peraltro, quando capita si erge a muro difensivo. Dall’altra parte il golie avversario regge fino al 28’20”. Una splendida, quanto fulminante azione dei Boce viene chiusa in rete da capitan Matteo Dall’Agnol. Sono la velocità e precisione di Andrea Damin nel passare il disco dalla difesa a Paolo Pasuch, posizionato sulla blu avversaria, e l’altrettanto veloce e preciso passaggio di quest’ultimo a mettere Matteo Dall’Agnol solo davanti alla porta dei padroni di casa. I Boce annusano aria di pareggio e continuano ad attaccare. Un powerplay lo permette al 29’12”. E’ ancora un’azione corale a portare al raddoppio del capitano, assistito nell’occasione da Giorgio De Giacinto e Marco Da Forno. Al suono della sirena le squadre sono quindi in parità sul 2 a 2.

Il terzo tempo è altrettanto vivace e pieno di occasioni dall’una e dall’altra parte. Ottimi ancora i portieri. Nel complesso attacca di più l’Alleghe, ma l’Asiago resta sempre pericoloso. Grande sofferenza verso al fine del periodo per i tifosi bellunesi, quando i padroni di casa beneficiano di una superiorità numerica per ritardo nel gioco dei Boce. Il PK regge al meglio ed il finale di partita vede ancora in parità le due squadre.

All’overtime gli otto giocatori di movimento non si risparmiano. Le Civette pressano gli avversari nel loro terzo difensivo ma non riescono a passare nonostante il gran numero di tiri indirizzati verso la porta di Longhini. Alla fine dell’extratime il risultato è ancora di 2 a 2.

Si passa alla serie di rigori. Vanno in testa i Boce segnando i primi due (Edgar De Toni e Giorgio De Giacinto) contro i due sbagliati dai Leoni, che però pareggiano col terzo e quarto rigore a fronte del nulla bellunese. Il quinto rigore viene sbagliato da entrambe le squadre. Si va ad oltranza, ma si chiude presto. Segna Giorgio De Giacinto, sbaglia l’Asiago. Una bella, corretta ed equilibrata partita è così decisa da un episodio. La prossima le Civette la giocano il 2 gennaio 2018 in casa contro il Valpellice. Sempre e solo forza Boce!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tanti Auguri a….

Prossima Partita

Calendario

Settembre: 2020
L M M G V S D
« Mar    
 123456
78910111213
141517181920
21222324252627
282930