+39 0437 523176 / info@alleghehockey.com

U.19: Il cuore oltre l’ostacolo

Martedì 21 novembre le Civette salgono sull’altopiano del Renon per la ripetizione della prima partita del campionato “funestata” da un madornale errore arbitrale. La partita è insidiosa, poiché i Buam di Renon sono comunque squadra spigolosa e ben preparata e, probabilmente, col dente avvelenato per la sconfitta subita. Inoltre tre quarti, se non di più, delle Civette sono alla quinta partita in sette giorni e l’ultima alla Sill di Bolzano ha mostrato molti dei Boce decisamente affaticati.

Il primo tempo, contro ogni pronostico, è da applausi. Il dominio delle Civette è netto sul ghiaccio e le gambe….finalmente vanno. Ottimo il gioco difensivo, ma rispetto a Bolzano decisamente molto meglio quello d’attacco, dove si iniziano a rivedere belle trame di gioco e passaggi finalmente all’altezza. Dopo circa quattro minuti Nicola Soppelsa impegnato in un’azione di alleggerimento scaglia un siluro dalla blu verso la porta dei padroni di casa che lascia basito il portiere. Il vantaggio galvanizza i Boce, che continuano a pressare gli avversari con un ottimo forcing. Al 5’13” un bel fraseggio fra i fratelli Dall’Agnol, tornati al loro livello dopo la spenta partita di Bolzano, porta in rete capitan Matteo. In seguito varie sono le occasioni da gol mancate ed il tempo scorre fino alla prima sirena senza particolari timori per i nostri ragazzi.

Decisamene differente e più avvincente la seconda frazione. Il Renon torna più determinato in campo ed inizia a giocare alla pari con i Boce, rendendosi spesso pericoloso. Trova però sulla sua strada un Tommaso Zanardi suntuoso. Una sbavatura difensiva concede alla squadra di casa di dimezzare lo svantaggio. Ci sono alcuni minuti di sbandamento fra le fila bellunesi, ma un potente polsino dalla blu di Matteo Dall’Agnol scaglia il disco a fil di palo sulla sinistra del goalie altoatesino, che può solo veder entrare il disco in rete. La partita resta molto equilibrata ed il Renon alza decisamente i giri del motore, tanto da tornare nuovamente a ridosso dei Boce al 31’02”. Sugli spalti si teme il peggio, memori del netto calo fisico alla Sill, ma Lorenzo Dall’Agnol servito da un ottimo Paolo Pasuch ristabilisce le distanze. Bellissimo il quinto gol di Edgar De Toni, che, magistralmente servito da Giovanni De Paoli, sorprende la difesa dei Buam e s’invola solo verso la porta avversaria senza lasciare speranze al portiere di casa, che deve capitolare per la quinta volta. Nonostante il risultato, la partita non sembra però decisa. Molte infatti le occasioni mancate per un pelo anche dagli altoatesini.

Nel terzo “drittel”, poco dopo l’ingaggio, una splendida azione in velocità del Renon, che coglie impreparata la difesa ospite, fa capitolare l’incolpevole Jodie Manfroi, che da quel momento chiude però a chiave la porta: Jodie Manfroi sostituisce Tommaso Zanardi, duramente caricato nel corso del secondo tempo. A questo punto si scatena la prima linea dell’Alleghe, che al 52’01” – al termine di un’azione corale iniziata da Giorgio De Giacinto e proseguita da Andrea Damin – porta in rete Lorenzo Dall’Agnol. I Boce giocano ora meno tesi, mentre gli avversari incorrono in qualche fallo di troppo. Non li perdona Andrea Damin che in un powerplay arricchisce il bottino bellunese con un siluro dalla blu, portando così a sette le reti per i biancorossi. I Boce chiudono in bellezza in un altro powerplay con una bella deviazione in rete di Edgar De Toni su tiro di Giorgio De Giacinto. Il suono della sirena vede il risultato di 8 a 3 per i Boce. Quali le differenze con la pessima partita di domenica? Un ottimo arbitraggio, che ci ha permesso di giocare …alla pari, ed il cuore gettato oltre l’ostacolo. Ora il derby di sabato con il forte Cortina, Forza Boce!!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tanti Auguri a….

Prossima Partita

Calendario

Luglio: 2019
L M M G V S D
« Mar    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031