+39 0437 523176 / info@alleghehockey.com

U,19: Civette salve sull’orlo del baratro

Le Civette U 19 evitano all’ultimo momento lo schianto al suolo, evitando di pagare oltremisura il gol di pattino degli Scorpions che ad Alleghe aveva fissato il risultato finale sul 6 a 2 per i Boce.

La mattinata di venerdì 16, giorno della partitadi ritorno alla Sill di Bolzano, è da incubo. All’assente di lungo corso Giovanni De Paoli ed allo squalificato Alessandro Sorarù si aggiungono in rapida successione capitan Matteo Dall’Agnol, Marco Da Forno, Giorgio De Giacinto, Edgar De Toni, Mirko Giolai tutti colpiti nella notte da un folgorante virus intestinale.

In serata in campo scendono, stringendo i denti, i convalescenti Erwin De Nardin, Lorenzo Dall’Agnol e Tobia Fantinel. L’Alleghe deve attingere a piene mani ai giovani, tanto validi…quanto non ancora abituati a partite decisive come quelle di oggi. Il pronostico che dopo la partita d’andata era tutto per le Civette, sia per il risultato acquisito sia per l’indiscutibile superiorità di squadra, di colpo pende tutto per la squadra bolzanina al gran completo. Si prevede grande sofferenza per i Boce e così è.

Il primo ed il secondo tempo sono un monologo dei Bolzanini, favoriti anche da alcune decisioni arbitrali quantomeno discutibili, tant’è che i due gol della seconda frazione, quelli, per capirci, che portano l’Academy sul 4 a 0 alla fine del secondo tempo e quindi in parità, sono segnati in superiorità numerica (il primo in doppia). I Boce si difendono come possono, gettando il cuore in campo. I più giovani si battono come leoni, non arretrando di fronte al gioco molto fisico degli avversari. Splendida la partita di Erwin De Nardin, forse la migliore della stagione. Bravi tutti gli altri che, sia pur schiacciati nel loro terzo difensivo, reggono l’urto avversario. Dove non arrivano i difensori (anche gli attaccanti hanno praticamente giocato sempre da difensori c’è l’ottimo Tommaso Zanardi. Ma il finale di temo lascia foschi presagi.

Significativo l’urlo con cui le Civette rientrano sul ghiaccio per l’ultimo decisivo tempo. Nonostante il risultato il morale non aveva ceduto. I Boce si erano ricompattati nello spogliatoio, facendo intuire agli avversari che avrebbero venduto cara la pellefino alla fine. E così è stato. L’Academy, squadra giovane di grandi prospettive future, ritorna ad attaccare, ma senza il cinismo che l’aveva caratterizzato nelle precedenti partite. Contro i Boce aveva sempre segnato le poche occasioni avute a fronte di quelle, ben maggiori di numero, buttate al vento dagli attaccanti agordini. Molti oggi gli errori dei Bolzanini sottoporta di Tommaso Zanardi e quando il tiro è nello specchio il disco sua preda. Col passare del tempo il timore dell’overtime per gli esausti Boce si fa sempre più forte…..fino a quando quello che non molla mai, l’ottimo Andrea Damin, servito dal “veterano” Thomas De Silvestro e da “zombi” Tobia Fantinel coglie l’angolino alla destra del goalie avversario infilando il disco in rete. Un colpo durissimo per i padroni di casa, a cui basterebbe un gol per risollevare le sorti della partita. Mancano ancora quattro minuti alla fine, nei quali i Boce resistono come possono, portando alla fine il risultato favorevole nel computo delle due partite di 4 a 1 per l’Academy. Un premio ad una stagione snervante, giocata da molti su due fronti IHL e U 19), piena di infortuni forse due o tre le partite giocate col roster completo.

Sempre e solo forza Boce!!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tanti Auguri a….

Prossima Partita

Calendario

Settembre: 2020
L M M G V S D
« Mar    
 123456
78910111213
141517181920
21222324252627
282930