+39 0437 523176 / info@alleghehockey.com

Un tuffo al Vecchio Cuore Biancorosso

E’ stata una partita amichevole nel vero senso della parola quella che si è giocata al De Toni di Alleghe domenica 19 agosto. Amichevole perché in sostanza è stato il ritrovo di vecchi amici, alcuni sul ghiaccio con pattini ai piedi, bastoni nelle mani e divise indossate e altri amici in festa sugli spalti con gli occhi luccicanti nel rivedere scivolare le lame delle “vecchie glorie” della squadra biancorossa. Non è stata la “solita” amichevole fatta per intrattenere i soliti turisti con uno spettacolo per loro nuovo ed inusuale. No: è stata una nostra festa per noi amanti dell’Alleghe Hockey a tutti i livelli (ma che anche i turisti possono aver fruito in maniera divertente per loro, com’è ovvio).
E allora, come faccio a descrivere l’emozione di rivedere in pista i campioni che hanno portato in riva al lavo la coppa dell’Alpenliga nel 1992? Come si fa a descrivere la gioia di ritrovare sul ghiaccio i vari Paolo De Biasio, Diego Riva, Rudatis, Da Pian, Ilario Riva, Niki Cadorin, i “vecchi” De Toni (dimenticandone senza dubbio qualcuno – me ne scuso sin d’ora) ma anche i più “giovani” che hanno conquistato il 2° posto nella infernale finale scudetto del campionato 2001/2002? Qui la memoria è più “fresca”, i nomi sono quelli dei Meneghetti, del Bicio Fontanive, di Soia junior, di Levis, di Capitan Manuel De Toni… eppoi ci sono anche dei “vecchietti” inossidabili che giocano ancora, nonostante oggi l’Alleghe militi nella serie minore: Veggiato, Da Tos…
E dall’altra parte la squadra dei giovani che disputeranno in modalità del tutto competitiva (si spera) il prossimo campionato IHL. E qui, oltre a tutta l’energia delle giovani leve, anche il ritrovo di alcuni elementi preziosissimi per la squadra delle Civette, alcuni tornati in riva al lago come Jari Monferone, a dar man forte con la sua esperienza, altri come Milos Ganz (capitano per l’occasione), Molnig, Zanardi a difendere la gabbia, Martini e tutti gli altri a conferma del loro impegno.
E sugli spalti volti noti del tifo alleghese, accompagnati dall’officiante delle grandi occasioni di sempre, quel Mirko Mezzacasa che con la sua Radio Più, è stato per anni la voce narrante delle imprese epiche e delle partite drammatiche giocate dai nostri eroi sui ghiacci di casa e di tutta Italia e non solo.
Una partita tra una squadra di “vecchie glorie” e di giovani talenti che ha visto il prevalere di questi ultimi soprattutto in virtù di una ovviamente migliore forma fisica. Ma tuttavia è stato eccezionale rivedere questi “vecchi” tenere le posizioni e passare il disco con precisione chirurgica, trovandosi ad occhi chiusi, in maniera del tutto naturale per uomini che hanno passato in pista tonnellate di ore e tonnellate di dischi. E “vecchietti” (detto senza offesa, vi prego!) che qualche disco lo hanno comunque insaccato alle spalle di Zanardi o di De Silvestro, giovani estremi difensori alleghesi.
Ma chissà l’emozione che hanno provato anche loro, dico i giovani, a trovarsi a giocare con personaggi “mitici” di cui avevano soltanto sentito il racconto leggendario o di cui avevano chiesto l’autografo fuori dallo spogliatoio soltanto qualche anno fa?
E che bella festa per noi tifosi vedere uno spettacolo che non è stato soltanto un défilé, ma una vera e propria partita di hockey, come solo “loro” sanno fare!
Due tempi per lustrarci gli occhi, poi una gara ai tiri di rigore. E qui il mestiere, l’esperienza fa la differenza; quindi i “veci” a segno più dei giovani. Portieri della squadra attuale spesso messi a sedere ed infilati dal Paolo De Biasio dell’occasione o trafitti da una sassata a guida laser tirata senza pietà da Tito Meneghetti.
Poi tutti a bersi una birra insieme, atleti, accompagnatori e dirigenti, tifosi e familiari, all’insegna del “vecchio cuore biancorosso”… con il cuore al passato verso quegli anni gloriosi ma con lo sguardo al futuro verso il campionato che sta per cominciare e che, ripeto, vedrà le Civette nuovamente competitive…
Forza Alleghe sempre!!! Forza Vecchio Cuore Biancorosso!

P.S. Con la speranza e la richiesta di replicare la cosa l’anno venturo, magari riuscendo a coinvolgere anche quei giocatori stranieri che hanno lasciato la loro orma ai piedi del Civetta…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tanti Auguri a….

Prossima Partita

Rittner Buam vs Alleghe Hockey

RittenArena
Under 13

Calendario

novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 2
578910
121316
1920212223
2627282930