+39 0437 523176 / info@alleghehockey.com

L’incontro con Alleghe ed i tifosi

stadio-entrataL’Alleghe ha bisogno, ma Alleghe non risponde. Rimane sempre più remota la possibilità che l’Alleghe Hockey possa iscriversi al prossimo campionato di serie A. Nell’incontro pubblico ieri sera in sala “Franceschini” non sono arrivate le notizie che molti tifosi speravano, ovvero che fossero stati trovati gli sponsor e di conseguenza i soldi. Anzi una delle ipotesi è stata pure quella di fermare tutto, anche le giovanili, almeno per un anno. Poi si vedrà.

Quella che però si è consumata ieri sera è stata soprattutto una lacerazione netta tra la squadra e il paese. Un paese che un tempo è stato battezzato la “Montelepre del Nord” e che oggi, almeno stando alle accuse rivoltegli in sala “Franceschini”, potrebbe diventare “la Bella Addormentata sul lago”. Un paese che però, secondo la società, l’amministrazione comunale e alcuni tifosi, rimane inerte di fronte all’agonia di uno dei suoi simboli. A mettere il dito nella piaga è Mirko Mezzacasa. Guarda la sala: su 188 posti disponibili 110 occupati. Di Alleghe, a occhio e croce, non tanti. Quando verrà loro chiesto di alzare la mano si avrà la conferma. Di operatori economici appena tre. «Pensavo di trovare una sala piena – dice – a Belluno eravamo pochi, con gli abbonamenti siamo come lo scorso anno (anzi meno, 132 contro 140, ndr), stasera è così. Ma ce la meritiamo una squadra di hockey? Dico: all’Agordino frega qualcosa dell’Alleghe Hockey?». La delusione serpeggia anche sul volto del vicepresidente Patrick De Silvestro. «Grazie ai presenti – esordisce – a chi c’era a Belluno e chi ha fatto l’abbonamento. Abbiamo lavorato fino ad oggi alla ricerca di uno sponsor principale, ma le risposte sono negative. Gli sponsor vecchi continuano ad esserci vicini, ma lo fanno in maniera ridotta, perché manca liquidità».

«Volevamo fare una squadra che facesse un campionato dignitoso – continua – ci speriamo ancora, il termine è il 25 luglio. Abbiamo altri contatti, ma non vogliamo illudere nessuno». Poi lo sfogo: «Come società la delusione è tanta. Su facebook abbiamo 1602 persone che parlano, ma quando ci siamo trovati con gli sponsor che ci hanno chiesto quanto gente di Alleghe ha messo dei soldi, quanta gente avesse fatto l’abbonamento abbiamo dovuto dare le i numeri veri». Vale a dire 150 persone che hanno dato qualcosa per poco più di 34 mila euro. «Se mille persone avessero messo un solo euro ciascuna era già diverso, perché ci si poteva presentare dallo sponsor con numeri diversi».

A rincarare la dose ci ha pensato l’assessore al turismo, Giuseppe Crupi: «Assieme al presidente Renato Rossi abbiamo battuto mille strade e continueremo a batterle. Abbiamo fatto un incontro invitando otto aziende, ma si sono presentate in tre». «La gente cresciuta con l’hockey è mancata, è mancata la gente di Alleghe, la comunità. Si riempiono la bocca di “facciamo” e poi… Qui però si stanno buttando via 80 anni di storia».

Tratto dal Corriere delle Alpi
Gianni Santomaso

32 Responses
  1. Sono appena rientrato dall’Assemblea dello stadio Alvise De Toni, molto molto preoccupato. Certamente non più di prima. In altri interventi su questo sito avevo messo le mani avanti sui possibili scenari a cui avremmo potuto assistere. La riunione anche se dai toni cupi e non poteva assere altrimenti, è stata comunque interessante e chiarificatrice su molti aspetti della vicenda.
    Non ho potuto assistervi per intero in quanto dovevo rientrare a casa per altri impegni abitando a una cinquantina di chilometri. Ma il senso di dovere verso questa società a cui da una trentina d’anni offro il mio umile e piccolo servizio, hanno fatto si si che la mia presenza era d’obbligo. La mia seconda patria dopo il mio paese è Alleghe, ho trovato amici e persone squisite, a cui nel passato non ho saputo dire di no a una richiesta di collaborazione, ad un piacere che ho sempre assecondato senza pensarci su. Per me veder scomparire questa realtà, sarebbe un colpo durissimo, non riesco ancora a credere che da settembre non risalirò più la statale Agordina, per dare quel mio piccolo contributo. Si sa che comunque, sono tante piccole gocce che riempiono il vaso. L’idea che mi sono comunque fatto al riguardo, è che non sia una sola causa che ha determinato il tutto. Certamente la crisi che sta attraversando l’Italia, è fuor di dubbio la causa principale, che impedisce di ritrovare uno sponsor principale e quelli di spalla. Il disinteresse del paese anche ha il suo ruolo, ma non lo riterrei così incidente anche se di facciata molto importante, in quanto dietro la squadra c’è anche tutto l’Agordino e gran parte della Valbelluna, che stasera ho visto poco presente. Forse non è così scontato che tutto ciò corrisponda a verità. Ma le faccende della Lega con la compiacenza della Federazione sempre prona agli interessi di presidenti poco amanti della disciplina sportiva, ma molto inclini a vedersi belli, a compiacersi e farsi le scarpe gli uni con gli altri per interessi del loro “orto” anno dopo anno ci hanno portato a questo. Lo si sapeva da tempo immemore che prima o dopo il “conto dell’oste” veniva presentato. Adesso magari inizieremo noi a sparire, ma dalle prossime stagioni “i peri” cominceranno a cadere. Non sarà solo la fine dell’Alleghe Hockey, ma dell’hockey stesso. La mia rabbia è che non ho mezzi personali per aiutare la società, se non quello di mettermi a disposizioni come le altre stagioni per fornire quel mio umile apporto. Più volte ho pensato che se avessi i soldi di quello, o fossi al posto di quello, risolverei i problemi che ci sono, ma la dura mia realtà mi riporta sulla terra e a malincuore resto alla finestra aspettando che qualche buonanima che possieda i miei stessi sentimenti, ma possedesse anche i mezzi materiali mettesse le cose a posto. Tornanado un attimo ancora alla questione “alleghesi”, devo dire che io comunque mi sento un Alleghese D.O.C., come amavo firmarmi nel vecchio sito. Ho amato, amo e amerò sempre quella Squadra, quel paese, quella Gente che in tanti anni mi hanno dato tanto principalmente sotto il profilo umano. Spero che tutto ciò continui finché avro respiro e non finisca proprio stasera, in un’anonima giornata d’estate 2013, almeno non così. ETERNAMENTE ALLEGHE.

  2. Tifoso

    Ormai si va verso ad un triste destino pare… Ma finché c’è vita deve esserci speranza.
    Dico e scrivo solo una cosa che non so se nell’hockey possa mai attecchire: come negli altri sport sono possibili le fusioni? Ovvero, pur essendo due realtà diverse, è mai possibile pensare ad Alleghe e Fassa assieme?
    Fatemi sapere…

  3. Ecco dove ha investito il nostro….. possibile sponsor!

    Marca Futsal: lo sponsor è Pasta Zara

    Calcio a cinque. L’azienda di Furio Bragagnolo per i campioni d’Italia in Europa

  4. PSP

    Che tristezza, soprattutto la risposta della popolazione, che per quanto, non è obbligata a venire a tutte le partite, del resto gli spettatori residenti non sono molti, però in questo caso almeno uno sforzo potevano farlo, e di più spiace l’assenza di molti genitori di atleti tesserati.

  5. Alex FI

    A questo punto credo che la parola, doverosamente, debba passare alle istituzioni e, in primo luogo, dal sindaco di Alleghe che prendendo letteralmente per per mano i propri concittadini che lo hanno eletto deve far comprendere, al di là di invidie, rancori e, comprensibili, stanchezze che la questione riguarda tutta la comunità e, soprattutto, i giovani; Qui non si tratta solo di un “giocattolo” per il divertimento di “pochi”. La sua voce, a mezzo stampa, telefono, computer e con l’aiuto di tutti gli appassionati, deve poi scendere per tutte le altre istituzioni della valle fino al consiglio provinciale e oltre. Probabilmente, se non già esperito, il tentativo può e deve essere percorso e rafforzato…..non si può buttare al vento 80 anni di storia e, soprattutto, non si può togliere un percorso formativo, un opportunità, perché no, anche di riscatto per i giovani della valle e non solo. Questo il motto che riprendo da un vecchio detto latino e che deve animare tutti gli appassionati ”spes contra spem” : La “Speranza contro ogni speranza” è la Speranza che vince le difficoltà, che è caparbietà, che è impegno, che è metter tutto se stessi nella realizzazione di un progetto.

    Per quel che mi riguarda, nella maniera più assoluta, non voglio mi venga restituito il piccolo contributo versato ma che vada investito, almeno, nella salvaguardia del settore giovanile!

  6. PSP

    Bravissimo, grande esempio. Purtroppo hai detto giustamente “al di là di invidie e rancori” questa forse è la maggior causa di tutta questa situazione.
    p.s. FI sta per Firenze?

  7. chicco

    Un bellissimo commento, quello di Alessia su “tutti insieme per le Civette” che condivido e vorrei asserire quanto sono amareggiato! Dico subito grazie alla dirigenza e a quanti si sono spesi in questi anni e soprattutto in questo momento per le sorti dell’ Alleghe. Da tifoso però devo dire basta alla continua cantilena che indirizza le responsabilità alla poca partecipazione della gente e dei tifosi! ”Del senno del poi son piene le fosse” e continuare a dire che non c’è interesse mi fa pensare ad un tentativo di scaricare colpe sugli abitanti di questa vallata! Lo dico, ripeto, con rammarico perché l’incontro a mio avviso è stato “pilotato” su questo terreno. No! Bastava limitarsi a dire quello che si è detto: i soldi non ci sono, le possibilità di fare una squadra non ci sono, non vogliamo fare debiti, la dimensione economica per la serie A è insostenibile. Basta! non c’è altro da aggiungere perché altri potrebbero ipotizzare scenari ben diversi dal disinteresse della gente innescando una “reazione a catena” che farebbe solo male all’Alleghe. Dico bravi e grazie a quelli che ci hanno provato, al Presidente Rossi a tutti i volontari e ai tifosi, ora aspetto con ansia di vedere se qualcuno attraverserà la “porta dei miracoli” lasciata con speranza aperta.

  8. …io continuo a sostenere che il silenzio da parte di Lega e FISG in merito a questa vicenda ma anche a quella di Fassa, Pontebba, Valpe, ecc. sia sempre più “assordante”

  9. “Lo dico, ripeto, con rammarico perché l’incontro a mio avviso è stato “pilotato” su questo terreno”.
    SCUSA CHICCO PILOTATO DA CHI?
    Io che l’ho condotto non mi considero “pilotato”.

  10. Fabio (Roma)

    Da tifosissimo della squadra e grande estimatore del bellissimo paese dico che e’ veramente triste questa situazione e mi chiedo come e’ possibile che una realta’ storica dell’ hockey possa fare questa fine. Rivivo qui purtroppo scene gia’ viste in altri sport (basket, pallanuoto ecc e anche calcio) La mia speranza e’ che si possa venire ad una soluzione. Dalla capitale un grido forte e coinciso… Avanti Alleghe!
    Fabio – Alleghe fans club Roma

  11. PAOLO 61

    Riporto una nota di speranza tratta dal giornale “L’ECO del CHISONE”………………

    Giovedì 25 Luglio 2013 – 10:18

    “”””Oggi alle 12 scadevano i termini per le iscrizioni al massimo campionato di hockey su ghiaccio: l’Elite.A. Scadevano, perché sono stati in extremis prorogati fino alle 12 di martedì 30 luglio. Cinque giorni in più, per poter dare a qualche club più tempo per regolarizzare la propria posizione. E i tifosi sperano che questo possa preludere a un “miracolo”: l’adesione in extremis dell’Alleghe.”””””””

    FORZA ALLEGHE !!!!!!!!!!!

  12. sonoio

    Belluno 200 persone circa.
    Abbonamento 135 circa (di cui circa 40 fatti dai giocatori o addetti ai lavori) riunione 130/150 persone. Questi sono i dati certi.
    ALTRI DATI CERTI SONO:
    Ci voglione € 800 per fare un buon cambionato.
    Senza sponsor non si può fare.
    Alcuni sponsor ci sono, ma non bastano.
    Gli sponsor arrivano solo se hanno un ritorno di immagine, in questo momento il ritorno di immagine non lo avrebbero (penso però agli sponsor che ci sono stati, che ritorno di immagine avebbero avuto se avessimo vinto uno schedetto, certamente avremmo fatto più notizia noi che un Milano, ad esempio)
    I miracoli li fanno solo Gesu, la Madonna e i Santi…

    Come ha detto Matteo, l’hockey ad Alleghe non deve morire.
    Doppiamo MINIMO, continuare con le giovanili e per far questo abbiamo bisogno dell’aiuto di gente competente o amante dell’hochey e in valle c’è.

    Riunione di sabato,
    triste, utile (da approfondire alcuni temi) ma certamente non pilotata.

    Bravo Mirko, sabato mi sei piaciuto.

    FORZA ALLEGHE SEMPRE…. E OVUNQUE.

  13. Alla faccia della solidarietà, a parte i problemi e le controversie interne, ma mi accorgo che anche dal resto del movimento non scaturisce un ben minimo segnale di interessamento per le nostre sorti. Passi per i siti di parte delle varie società, ma nemmeno in quelli specializzati e a 360°. Si parla tanto del Bolzano che va in Austria, del mercato e dei programmi precampionato delle altre, ma di una effettiva sparizione di sodalizi storici come noi e il Fassa, sembra non gliene freghi niente a nessuno. Ho sempre pensato, che i Tirolesi hanno sempre cullato l’idea di fare tutto fra loro, ma fino a pochi mesi fa ci tenevano tanto a batterci. Forse come squali voraci, aspettano la nostra fine per poi tentare di assicurarsi i nostri giocatori migliori, come si dice “mors tua, vita mea”. TRISTE MOLTO TRISTE, non si pretende che ci risolvino i problemi per cartià, ma un pò di solidarità magari, un incoraggiamento per farci sentire comunque parte della famiglia dell’hockey, non farebbe male, anzi. Allora fa male certo il disinteresse di cittadini, di valligiani, di sponsor, di istituzioni, ma ancor di più il silenzio assordante di chi deve condividere e far crescere questa splendida disciplina sportiva. Non voglio certo augurare a nessuno, alcun futuro nefasto, ma se le cose stanno così, è solo questione di tempo, ci penseranno i tanti debiti accumulati e che si accumuleranno ancora a travolgere tutto e tutti.

    1. PAOLO 61

      Sull’ ” ECO del CHISONE” giornale di sicura fede VALPE, ho sempre letto resoconti sulla situazione delle altre squadre ed in particolare ALLEGHE, FASSA, PONTEBBA.
      Invito a digitare il sito dell’ECO a testimonianza di quanto dico.
      Purtroppo in generale, TUTTI hanno patate bollenti da pelare nel loro pollaio!
      Io anche se lontano il Vs: abbonamento l’ho sottoscritto!
      …….e spero vivamente di venire a vedere almeno una partita in riva al lago!

  14. luca

    Waddell in Giappone ma soprattutto Veggiato ad Appiano…quindi se anche gli italiani se ne vanno…quest’anno hockey solo in tv,pc o facendo molti km

  15. mirco

    MA E’ POSSIBILE CHE SU QUESTO SITO CHE DOVREBBE FORNIRE INFORMAZINI SULLA SQUADRA NON C’ E’ ANCORA SCRITTO CHE L’ ALLEGHE DI SERIE A E’ FINITO E CHE I GIOCATORI SONO GIA’ ACCASATI IN ALTRE SQUADRE?!?E’ DA QUESTI PICCOLI PARTICOLARI CHE LA GENTE SI DISAFFEZIONA ,PECCATO!!!!!

  16. sftn

    Che dummaroni che ne ho di sentire critiche a gente che si è fatta un mazzo tanto, mettendoci del proprio, per tenere a galla una realtà, e si è ritrovata la risposta di quattro gatti. Lasciamo loro il numero di telefono così ci chiamano a casa e ci danno direttamente le anteprime e magari ci implorano di versare un obolo.
    Il mercato chiude il trenta ed allora arriveranno le ufficializzazioni che molte squadre hanno nel cassetto.

  17. TIFOSISSIMA ALLEGHESE

    la notizia di Waddel in Giappone e Veggiato ad Appiano l’ho letto sul sito hockeytime.net.

    Ho sentito ieri che l’Alleghe farà la serie “B” con 15 squadre. La notizia è vera????

    1. Karen

      Ancora nessuno sa nulla di preciso

      Questo sito le cose le pubblica quando sono sicure. Noi non andiamo a caso sparando notizie a volte anche fasulle su giocatori o campionati.
      Quando avremmo notizie certe stati tranquilli che tutto verrà pubblicato e ripeto……..
      saranno cose esatte
      buone ferie a tutti

      1. mirco

        Ciao Karen ma vuoi dire che visto che sul sito non si dice niente del futuro ancora non è sicuro che l’ alleghe non farà la serie A?

  18. Christian

    quindi Veggiato è andato ad Appiano sapendo che c’erano ancora speranze di fare la squadra qui? Quindi Nicola andrà ad Asiago e De Biasio a Valpellice sapendo che qua forse ci sarà la squadra? dai NON PRENDIAMOCI IN GIRO

  19. luca

    Ma sinceramente,chi di voi pensa a una stagione in serie a nel campionato 2014/2015?Secondo me nel giro di massimo 2 3 anni si fà la fine del Fiemme,mio malgrado….a meno che da ieri(oggi è già troppo tardi) non si stia lavorando x un futuro in A o A2…

  20. IoB

    Alleghe, in pochi giorni, ha perso il Campus Artentin e il suo gioiello, la squadra di hochey in serie A. Cortina ha ritrovato la squadra in serie A e magari farà il Campus che Alleghe non ha voluto. Ci sono due chine, una che scende e una che sale. Povero Alleghe.

  21. TIFOSISSIMA ALLEGHESE

    ciao!!
    Ma è oggi che scade o meglio e scaduto il termine di iscrizione????
    ancora non si sa niente di preciso???? Prima ho letto su Hockeytime ke il Cortina ha spedito ieri”iscrizione al campionato”…
    che tristezza e sofferenza….. prima mi spostano l’hockey femminile da Agordo a Feltre e ora L’Alleghe “forse” non giocherà più…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tanti Auguri a….

Prossima Partita

Calendario

Settembre: 2020
L M M G V S D
« Mar    
 123456
78910111213
141517181920
21222324252627
282930